2.5. Configurazione di ACPI per l'uso con dispositivi di fencing integrati

Se il cluster utilizza i dispositivi di fencing integrati sarà necessario configurare ACPI (Advanced Configuration and Power Interface) per assicurare un fencing immediato e completo.

Nota

Per le informazioni più aggiornate sui dispositivi di fencing integrati supportati da Red Hat High Availability Add-On, consultate http://www.redhat.com/cluster_suite/hardware/.
Se un nodo del cluster è configurato per essere isolato da un dispositivo di fencing integrato disabilitate ACPI Soft-Off per il nodo in questione. Disabilitando ACPI Soft-Off permetterete ad un dispositivo di fencing integrato di disabilitare completamente ed immediatamente un nodo invece di eseguire un arresto normale 'clean shutdown' (per esempio shutdown -h now). In caso contrario se ACPI Soft-Off è abilitato, un dispositivo di fencing integrato avrà bisogno di quattro o più secondi per disabilitare il nodo (consultare la nota seguente). In aggiunta se ACPI Soft-Off è abilitato e si verifica una sospensione o un panic del nodo durante l'arresto, il dispositivo di fencing integrato potrebbe non essere in grado di disabilitare il nodo. In queste condizioni l'isolamento del nodo potrebbe essere ritardato o potrebbe non avere successo. Di conseguenza quando un nodo è isolato con un dispositivo di fencing integrato e ACPI Soft-Off è abilitato, il processo di ripristino del cluster è più lento oppure sarà necessario un intervento amministrativo.

Nota

La quantità di tempo necessaria per isolare un nodo dipende dal dispositivo di fencing integrato. Alcuni dispositivi eseguono l'operazione equivalente a quella di premere e mantenere premuto il tasto di alimentazione; Per questo motivo il dispositivo di fencing disabilita il nodo in quattro o cinque secondi. Altri dispositivi eseguono una operazione equivalente a quella del tasto di alimentazione, affidandosi al sistema operativo per disabilitare il nodo; quindi il dispositivo di fencing disabilita il nodo in un periodo di tempo maggiore ai quattro o cinque secondi.
Per disabilitare ACPI Soft-Off usare chkconfig e verificare che il nodo sia stato disabilitato immediatamente dopo l'isolamento. Il metodo preferito per disabilitare ACPI Soft-Off è con chkconfig: tuttavia se il metodo non risulta essere il più idoneo per il cluster potrete disabilitare ACPI Soft-Off con uno dei seguenti metodi:
  • Modifica delle impostazione del BIOS su "instant-off" o una impostazione equivalente che disabilita il nodo senza alcun ritardo

    Nota

    In alcuni computer potrebbe non essere possibile disabilitare ACPI Soft-Off con il BIOS
  • Aggiungere acpi=off alla linea di comando d'avvio del kernel del file /boot/grub/grub.conf

    Importante

    Questo metodo disabilita completamente ACPI; alcuni computer non eseguono un avvio corretto se ACPI è completamente disabilitato. Usare questo metodo solo se altri metodi non sono idonei al cluster.
Le seguenti sezioni contengono le procedure per il metodo preferito insieme ai metodi alternativi sulla disabilitazione di ACPI Soft-Off:

2.5.1. Disabilitare ACPI Soft-Off con chkconfig

È possibile usare chkconfig per disabilitare ACPI Soft-Off rimuovendo il demone ACPI (acpid) da chkconfig o disabilitando acpid.

Nota

Questo è il metodo preferito per disabilitare ACPI Soft-Off.
Disabilitare ACPI Soft-Off con chkconfig su ogni nodo del cluster nel modo seguente:
  1. Eseguire uno dei seguenti comandi:
    • chkconfig --del acpid — Questo comando rimuove acpid dalla gestione chkconfig.
      — O —
    • chkconfig --level 2345 acpid off — Questo comando disabilita acpid.
  2. Riavviare il nodo.
  3. Dopo aver configurato il cluster, e durante la sua esecuzione, verificare che il nodo sia disabilitato subito dopo essere stato isolato.

    Nota

    È possibile isolare il nodo con il comando fence_node o Conga.