2.6. Considerazioni per la configurazione dei servizi HA

Sarà possibile creare un cluster per soddisfare i requisiti di elevata disponibilità configurando servizi HA (high-availability). Il componente chiave per la gestione del servizio HA con Red Hat High Availability Add-On, rgmanager, implementa un cold failover per applicazioni commerciali. Con Red Hat High Availability Add-On un'applicazione è configurata con altre risorse del cluster in modo da formare un servizio HA in grado di eseguire il failover da un nodo ad un altro del cluster, senza alcuna interruzione apparente per i client. Un failover del servizio HA si verifica quando un nodo del cluster fallisce o se un amministratore del sistema cluster sposta il servizio da un nodo ad un altro (per esempio per una interruzione del servizio pianificata di un nodo del cluster)
Per creare un servizio HA sarà necessario configurarlo nel file di configurazione del cluster. Un servizio HA comprende le risorse del cluster. Le risorse sono blocchi creati e gestiti nel file di configurazione del cluster — per esempio un indirizzo IP, uno script di inizializzazione dell'applicazione o una partizione condivisa GFS2 di Red Hat.
Un servizio HA può essere eseguito su un solo nodo per volta per conservare l'integrità dei dati. È possibile specificare una priorità di failover in un dominio di failover. Specificando la priorità si assegnerà un livello di priorità ad ogni nodo in un dominio di failover. Il livello di priorità determina l'ordine di failover — e determinana così quale nodo sarà usato dal servizio in presenza di un failover. Se non specificate alcuna priorità, il failover di un servizio HA potrà verificarsi su qualsiasi nodo nel proprio dominio di failover. Altresì sarà possibile specificare se un servizio HA è limitato ad una esecuzione su nodi del proprio dominio di failover associato. (Quando associato con un dominio non limitato un servizio HA è in grado di avviarsi su qualsiasi nodo se nessun membro del dominio di failover è disponibile.)
Figura 2.1, «Esempio servizio del cluster del Web Server» mostra un esempio di servizio HA sotto forma di web server chiamato "content-webserver". Eseguito in un nodo B del cluster ed è in un dominio di failover il quale consiste nei nodi A, B e C. In aggiunta, il dominio di failover è configurato con una priorità di failover in modo da usare il nodo D prima del nodo A e limitare il failover solo sui nodi presenti in quel dominio. Il servizio HA comprende le seguenti risorse del cluster:
  • Risorsa indirizzo IP — Indirizzo IP 10.10.10.201.
  • Una risorsa dell'applicazione chiamata "httpd-content" — un init script dell'applicazione del web server /etc/init.d/httpd (il quale specifica httpd).
  • Una risorsa del file system — Red Hat GFS2 chiamata "gfs2-content-webserver".
Esempio servizio del cluster del Web Server

Figura 2.1. Esempio servizio del cluster del Web Server

I client accedono al servizio HA attraverso l'indirizzo IP 10.10.10.201, permettendo così una interazione con l'applicazione del web server httpd-content. L'applicazione httpd-content utilizza il file system gfs2-content-webserver. Se il nodo B fallisce, il servizio HA content-webserver verrà passato sul nodo D. Se il nodo D a sua volta non è disponibile il servizio sarà passato sul nodo A. Il failover verrà eseguito con un livello di interruzione minimo nei confronti dei client del cluster. Per esempio, in un servizio HTTP, è possibile perdere informazioni specifiche relative allo stato (come ad esempio i dati della sessione). Il servizio HA sarà accessibile da un nodo diverso usando lo stesso indirizzo IP usato prima del failover.

Nota

Per maggiori informazioni sui servizi HA e domini di failover consultare la Panoramica High Availability Add-On. Per maggiori informazioni sulla configurazione dei domini di failover consultare Capitolo 3, Configurazione di Red Hat High Availability Add-On con Conga(usando Conga) o Capitolo 7, Configurazione di Red Hat High Availability Add-On con i tool della linea di comando (usando le utilità della linea di comando).
Un servizio HA rappresenta un gruppo di risorse del cluster configurato in una entità omogenea in grado di fornire servizi specializzati ai client. Un servizio HA è rappresentato da un albero delle risorse nel file di configurazione del cluster, /etc/cluster/cluster.conf (in ogni nodo del cluster). Nel file di configurazione del cluster, ogni albero è una rappresentazione XML la quale specifica ogni risorsa, gli attributi e l'appartenenza tra le altre risorse presenti nell'albero delle risorse (genitore, figlio o altro tipo di parentela).

Nota

Poichè un servizio HA consiste in risorse organizzate in un albero gerarchico, un servizio viene generalmente indicato come un albero delle risorse o gruppo di risorse. Entrambi sono sinonimi di servizio HA.
Alla radice di ogni albero delle risorse è presente una risorsa speciale — risorsa del servizio. Altri tipi di risorse formano il resto del servizio determinando così le proprie caratteristiche. La configurazione di un servizio HA consiste nella creazione di una risorsa del servizio, creazione di risorse del cluster subordinate, ed organizzazione delle stesse in una entità omogenea conforme alle restrizioni gerarchiche del servizio.
Prima di configurare un servizio HA considerare due requisiti importanti:
  • Il tipo di risorse necessarie per creare un servizio
  • Rapporti di parentela, genitore, e figlio tra le risorse
Il tipo di risorse e la gerarchia dipendono dal tipo di servizio che state configurando.
I tipi di risorse del cluster sono elencati in Appendice B, Parametri della risorsa HA. Le informazioni sui rapporti di parentela, figlio e genitore sono riportate in Appendice C, Comportamento delle risorse HA.