7.8. Verifica di una configurazione

Una volta creato il file di configurazione del cluster verificare che lo stesso sia in esecuzione eseguendo le seguenti fasi:
  1. Su ogni nodo riavviare il software del cluster. Tale azione assicura che qualsiasi modifica fatta alla configurazione e controllata solo al momento dell'avvio, sia inclusa durante la normale esecuzione della configurazione stessa. Riavviare il software del cluster eseguendo service cman restart. Per esempio:
    [root@example-01 ~]# service cman restart
    Stopping cluster: 
       Leaving fence domain...                                 [  OK  ]
       Stopping gfs_controld...                                [  OK  ]
       Stopping dlm_controld...                                [  OK  ]
       Stopping fenced...                                      [  OK  ]
       Stopping cman...                                        [  OK  ]
       Waiting for corosync to shutdown:                       [  OK  ]
       Unloading kernel modules...                             [  OK  ]
       Unmounting configfs...                                  [  OK  ]
    Starting cluster: 
       Checking Network Manager...                             [  OK  ]
       Global setup...                                         [  OK  ]
       Loading kernel modules...                               [  OK  ]
       Mounting configfs...                                    [  OK  ]
       Starting cman...                                        [  OK  ]
       Waiting for quorum...                                   [  OK  ]
       Starting fenced...                                      [  OK  ]
       Starting dlm_controld...                                [  OK  ]
       Starting gfs_controld...                                [  OK  ]
       Unfencing self...                                       [  OK  ]
       Joining fence domain...                                 [  OK  ]
    
  2. Eseguire service clvmd start se CLVM è stato usato per creare i volumi clusterizzati. Per esempio:
    [root@example-01 ~]# service clvmd start
    Activating VGs:                                            [  OK  ]
    
  3. Eseguire service gfs2 start se state usando Red Hat GFS2. Per esempio:
    [root@example-01 ~]# service gfs2 start
    Mounting GFS2 filesystem (/mnt/gfsA):                      [  OK  ]
    Mounting GFS2 filesystem (/mnt/gfsB):                      [  OK  ]
    
  4. Eseguire service rgmanager start se usate i servizi high-availability (HA). Per esempio:
    [root@example-01 ~]# service rgmanager start
    Starting Cluster Service Manager:                          [  OK  ]
    
  5. Su ogni nodo del cluster eseguire cman_tools nodes per verificare che i nodi siano membri attivi del cluster (contrassegnati con "M" nella colonna dello stato, "Sts"). Per esempio:
    [root@example-01 ~]# cman_tool nodes
    Node  Sts   Inc   Joined               Name
       1   M    548   2010-09-28 10:52:21  node-01.example.com
       2   M    548   2010-09-28 10:52:21  node-02.example.com
       3   M    544   2010-09-28 10:52:21  node-03.example.com
    
  6. Su qualsiasi nodo, utilizzando l'utilità clustat, verificate che i servizi HA siano in esecuzione come previsto. In aggiunta clustat mostra lo stato dei nodi del cluster. Per esempio:
    [root@example-01 ~]#clustat
    Cluster Status for mycluster @ Wed Nov 17 05:40:00 2010
    Member Status: Quorate
    
     Member Name                             ID   Status
     ------ ----                             ---- ------
     node-03.example.com                         3 Online, rgmanager
     node-02.example.com                         2 Online, rgmanager
     node-01.example.com                         1 Online, Local, rgmanager
    
     Service Name                   Owner (Last)                   State         
     ------- ----                   ----- ------                   -----           
     service:example_apache         node-01.example.com            started       
     service:example_apache2        (none)                         disabled
    
  7. Se il cluster è in esecuzione come previsto, il processo di creazione del file di configurazione sarà terminato. Sarà possibile gestire il cluster con i tool della linea di comando descritti in Capitolo 8, Gestione di Red Hat High Availability Add-On con i tool della linea di comando.