3.5.3. Configurazioni di rete

Selezionando Rete sarà possibile visualizzare la pagina Configurazione di rete la quale fornisce una interfaccia per la configurazione del tipo di trasporto di rete.
Usare questa scheda per selezionare una delle seguenti opzioni:
  • UDP multicast ed opzione Lascia al cluster scegliere l'indirizzo multicast
    Questa è l'impostazione predefinita. Con questa opzione selezionata il software Red Hat High Availability Add-On creerà un indirizzo multicast in base all'ID del cluster. Esso genererà i 16 bit più bassi dell'indirizzo aggiungendoli alla sezione superiore dell'indirizzo in base al tipo di protocollo IP, se IPV4 o IPV6:
    • Per IPV4 — L'indirizzo formato è 239.192. più i 16 bit più bassi generati dal software Red Hat High Availability Add-On.
    • Per IPV6 — L'indirizzo formato è FF15:: più i 16 bit più bassi generati dal software Red Hat High Availability Add-On.

    Nota

    L'ID del cluster è un identificatore unico che cman genera per ogni cluster. Per visualizzare l'ID del cluster eseguire cman_tool status sul nodo di un cluster.
  • UDP multicast ed opzione Specifica manualmente l'indirizzo multicast
    Se desiderate usare un indirizzo multicast specifico selezionare questa opzione per inserire un indirizzo multicast nella casella di testo Indirizzo Multicast.
    Se specificate un indirizzo multicast usare la serie 239.192.x.x (o FF15:: per IPv6) usata da cman. In caso contrario l'uso di un indirizzo multicast al di fuori della suddetta gamma potrebbe causare risultati non attesi. Per esempio, usando 224.0.0.x ("Tutti gli host sulla rete") potrebbe non essere instradato correttamente oppure non instradato affatto da alcuni hardware.
    Se specificate o modificate un indirizzo multicast sarà necessario riavviare il cluster per implementare le modifiche. Per informazioni su come avviare o arrestare un cluster con Conga consultare Sezione 4.4, «Avvio, arresto, rimozione e riavvio del cluster».

    Nota

    Se specificate un indirizzo multicast assicuratevi di controllare la configurazione dei router usati per il passaggio dei pacchetti del cluster. Alcuni router impiegano una quantità di tempo maggiore per gli indirizzi impattando negativamente sulle prestazioni del cluster.
  • UDP Unicast (UDPU)
    Con Red Hat Enterprise Linux 6.2 i nodi di un cluster possono comunicare tra loro usando un meccanismo di trasporto UDP Unicast. Tuttavia è consigliato l'uso di un P multicasting per la rete del cluster. UDP Unicast rappresenta una alternativa da usare quando l'IP multicasting non è disponibile. Per implementazioni GFS2 non è consigliato usare UDP Unicast.
Selezionare Applica. Dopo la modifica del tipo di trasporto sarà necessario riavviare il servizio per implementare le modifiche.