Appendice C. Comportamento delle risorse HA

La suddetta appendice descrive il comportamento comune delle risorse ad elevata disponibilità (HA) e viene consultata per fornire informazioni ausiliare in grado di assistere l'utente alla configurazione dei servizi HA. Sarà possibile configurare i parametri con luci o attraverso la modifica di etc/cluster/cluster.conf. Per una descrizione dei parametri delle risorse HA consultare Appendice B, Parametri della risorsa HA. Per informazioni più dettagliate sugli agenti delle risorse consultare /usr/share/cluster di qualsiasi nodo del cluster.

Nota

Per una comprensione dettagliata delle informazioni di questa appendice consultare anche gli agenti delle risorse ed il file di configurazione del cluster, /etc/cluster/cluster.conf.
Un servizio HA rappresenta un gruppo di risorse del cluster configurato in una entità omogenea in grado di fornire servizi specializzati ai client. Un servizio HA è rappresentato da un albero delle risorse nel file di configurazione del cluster, /etc/cluster/cluster.conf (in ogni nodo del cluster). Nel file di configurazione del cluster, ogni albero è una rappresentazione XML la quale specifica ogni risorsa, gli attributi e l'appartenenza tra le altre risorse presenti nell'albero delle risorse (genitore, figlio o altro tipo di parentela).

Nota

Poichè un servizio HA consiste in risorse organizzate in un albero gerarchico, un servizio viene generalmente indicato come un albero delle risorse o gruppo di risorse. Entrambi sono sinonimi di servizio HA.
Alla radice di ogni albero delle risorse è presente un tipo speciale di risorsa — una risorsa del servizio. Altri tipi di risorse formano il resto del servizio determinando così le proprie caratteristiche. La configurazione di un servizio HA consiste nella creazione di una risorsa del servizio, creazione di risorse del cluster subordinate, ed organizzazione delle stesse in una entità omogenea conforme alle restrizioni gerarchiche del servizio.
Questa appendice consiste nelle seguenti sezioni:

Nota

Le sezioni seguenti contengono gli esempi del file di configurazione del cluster, /etc/cluster/cluster.conf, solo a scopo di illustrazione.

C.1. Rapporti di parentela, genitore e figlio tra le risorse

Il servizio di un cluster è una entità integrata eseguita sotto il controllo di rgmanager. Tutte le risorse in un servizio sono eseguite sullo stesso nodo. Dalla prospettiva di rgmanager, un servizio del cluster è una entità la quale può essere avviata, arrestata o riposizionata. Tuttavia all'interno di un servizio del cluster la gerarchia delle risorse determina l'ordine con il quale ogni risorsa viene avviata o arrestata. I livelli di gerarchia consistono in genitore, figlio, e parente.
Esempio C.1, «Gerarchia delle risorse del servizio foo» mostra un esempio di albero delle risorse del servizio foo. Nell'esempio i rapporti tra le risorse sono i seguenti:
  • fs:myfs (<fs name="myfs" ...>) e ip:10.1.1.2 (<ip address="10.1.1.2 .../>) sono imparentati.
  • fs:myfs (<fs name="myfs" ...>) è il genitore di script:script_child (<script name="script_child"/>).
  • script:script_child (<script name="script_child"/>) è il figlio di fs:myfs (<fs name="myfs" ...>).

Esempio C.1. Gerarchia delle risorse del servizio foo

<service name="foo" ...>
    <fs name="myfs" ...>
        <script name="script_child"/>
    </fs>
    <ip address="10.1.1.2" .../>
</service>
In un albero delle risorse le seguenti regole vengono applicate ai rapporti genitore/figlio:
  • I genitori vengono avviati prima dei figli.
  • Arrestare correttamente tutti i figli prima di poter arrestare un genitore.
  • Per considerare una risorsa in buono stato tutte le risorse figlio devono avere uno stato corretto.