5.12. Risorse della macchina virtuale

Le risorse della macchina virtuale sono configurate in modo diverso da altre risorse del cluster. In particolare esse non sono raggruppate in definizioni del servizio. Con Red Hat Enterprise Linux 6.2 durante la configurazione di una macchina virtuale in un cluster con il comando ccs, è possibile utilizzare --addvm (al posto dell'opzione addservice). Così facendo la risorsa vm verrà definita direttamente con il nodo di configurazione rm nel file di configurazione del cluster.
Come requisiti minimi una risorsa della macchina virtuale ha bisogno di un attributo name e path. L'attributo name deve corrispondere al nome del dominio libvirt mentre path deve specificare la directory dove sono archiviate le definizioni della macchina virtuale condivisa.

Nota

L'attributo path in un file di configurazione del cluster rappresenta il percorso o un nome della directory e non un percorso per un singolo file.
Se le definizioni della macchina virtuale sono archiviate in una directory /mnt/vm_defs condivisa, il seguente comando definirà una macchina virtuale chiamata guest1:
# ccs -h node1.example.com --addvm guest1 path=/mnt/vm_defs
L'esecuzione di questo comando aggiungerà la seguente riga al nodo di configurazione rm nel file cluster.conf:
<vm name="guest1" path="/mnt/vm_defs"/>