F.2. Configurazione HA-LVM Failover con l'uso di tag

Per impostare HA-LVM failover usando i tag nel file /etc/lvm/lvm.conf seguire le fasi di seguito riportate:
  1. Assicuratevi che il parametro locking_type nella sezione globale del file /etc/lvm/lvm.conf sia stato impostato con un valore '1'.
  2. Creare il volume logico ed il file system usando LVM standard ed i comandi del file system come riportato nel seguente esempio.
    # pvcreate /dev/sd[cde]1
    
    # vgcreate shared_vg /dev/sd[cde]1
    
    # lvcreate -L 10G -n ha_lv shared_vg
    
    # mkfs.ext4 /dev/shared_vg/ha_lv
    Per informazioni sulla creazione dei volumi logici LVM consultate la Logical Volume Manager Administration.
  3. Modificare il file /etc/cluster/cluster.conf in modo da includere il volume logico appena creato come risorsa in uno dei seguenti servizi. Alternativamente usare Conga o il comando ccs per configurare le risorse del file system e LVM per il cluster. Di seguito viene riportato un esempio di sezione del gestore delle risorse del file /etc/cluster/cluster.conf che configura un volume logico CLVM come risorsa del cluster:
    
    <rm>  
       <failoverdomains>
           <failoverdomain name="FD" ordered="1" restricted="0">
              <failoverdomainnode name="neo-01" priority="1"/>
              <failoverdomainnode name="neo-02" priority="2"/>
           </failoverdomain>
       </failoverdomains>
       <resources>
           <lvm name="lvm" vg_name="shared_vg" lv_name="ha_lv"/>
           <fs name="FS" device="/dev/shared_vg/ha_lv" force_fsck="0" force_unmount="1" fsid="64050" fstype="ext4" mountpoint="/mnt" options="" self_fence="0"/>
       </resources>
       <service autostart="1" domain="FD" name="serv" recovery="relocate">
           <lvm ref="lvm"/>
           <fs ref="FS"/>
       </service>
    </rm>
    
    

    Nota

    In presenza di volumi logici multipli nel gruppo di volumi il nome (lv_name) nella risorsa lvm deve restare vuoto o non specificato. Da notare anche che in una configurazione HA-LVM un gruppo di volumi può essere usato solo da un servizio.
  4. Modificare il campo volume_list nel file /etc/lvm/lvm.conf. Includere il nome del gruppo di volumi root e l'hostname come riportato nel file /etc/cluster/cluster.conf preceduto da @. L'hostname da usare è la macchina sulla quale state modificando il file lvm.conf, e non un hostname remoto. Da notare che la stringa DEVE corrispondere al nome del nodo presente nel file cluster.conf. Di seguito viene riportata una voce d'esempio del file /etc/lvm/lvm.conf:
    volume_list = [ "VolGroup00", "@neo-01" ]
    
    Questo tag verrà usato per attivare VG o LV condivisi. NON includere i nomi di qualsiasi gruppo di volumi da condividere usando HA-LVM.
  5. Aggiornare il dispositivo initrd su tutti i nodi del cluster:
    # dracut -H -f /boot/initramfs-$(uname -r).img $(uname -r)
  6. Riavviare tutti i nodi per usare il dispositivo initrd corretto.