15.2.2. Procedura di ripristino di Red Hat Satellite

Procedura 15.3. Procedura di ripristino di Red Hat Satellite

Importante

La seguente procedura descrive il ripristino completo di Red Hat Satellite. Questo processo rimuove tutti i dati da una istanza corrente di Red Hat Satellite. Assicuratevi di:
  • Ripristinare l'istanza corretta. L'istanza di Red Hat Satellite deve avere la stessa configurazione, versione dei pacchetti ed errata del sistema originale.
  • Tutti i comandi vengono eseguiti come utenti root nella directory con archivi creati durante il processo di backup.
  • Tutti i contesti di SELinux sono corretti. Eseguire il comando:
    restorecon -Rnv /
    
  1. Preparare l'host di Red Hat Satellite al ripristino. Questo processo ripristina il backup sullo stesso server usato per generare il backup. Se il sistema originale non è disponibile fornire la stessa configurazione con le stesse impostazioni, (hostname, indirizzo IP, ecc) ed eseguire katello-configure con le stesse opzioni usando il file per il backup della configurazione:
    # tar --selinux -xzvf config_files.tar.gz -C /tmp
    # katello-configure --answer-file=/tmp/etc/katello/katello-configure.conf
  2. Andare sulla directory di backup.
    # export BDIR=/backup
    # chgrp postgres -R $BDIR
    # cd $BDIR
  3. Confermate i nomi per i database PostgreSQL di Red Hat Satellite. I nomi predefiniti del database sono foremanschema e candlepin. Andate alla ricerca di tutti i valori predefiniti nella pagina del manuale di katello-configure o in /usr/share/katello/install/default-answer-file. Se l'istanza di Red Hat Satellite non utilizza i nomi predefiniti controllare katello-configure.conf, il quale presenta tutte le opzioni fornite da katello-configure, e individuate db_name.
    # grep db_name /etc/katello/katello-configure.conf
  4. Arrestare tutti i servizi prima di ripristinare i database:
    # katello-service stop
    # service postgresql stop
    
  5. Ripristinare i file del sistema. Assicuratevi di usare i file dell'host corretto. Ripristinare tutti i file del sistema con i seguenti comandi eseguiti dalla directory di backup:
    # tar --selinux -xzvf config_files.tar.gz -C /
    # tar --selinux -xzvf elastic_data.tar.gz -C /
    # tar --selinux -xvf pulp_data.tar -C /
  6. Se presenti eliminate i database PostgreSQL di Red Hat Satellite esistenti:
    # service postgresql start
    # runuser - postgres -c "dropdb foremanschema"
    # runuser - postgres -c "dropdb candlepin"

    Nota

    Durante questa procedura è possibile visualizzare il seguente errore:
    altri utenti hanno avuto accesso al database xxx
    Assicuratevi che tutti i processi siano stati arrestati.
  7. Ripristinare i database PostgreSQL Red Hat Satellite con i seguenti comandi:
    # runuser - postgres -c "pg_restore -C -d postgres /backup/katello.dump"
    # runuser - postgres -c "pg_restore -C -d postgres /backup/candlepin.dump"

    Nota

    Per maggiori informazioni sui backup di PostgreSQL consultare la pagina del manuale di pg_dump o visitare http://www.postgresql.org/docs/8.4/static/backup.html.
  8. Assicurarsi che MongoDB sia in esecuzione, successivamente cancellare i dati più vecchi:
    # service mongod start
    # echo 'db.dropDatabase();' | mongo pulp_database
  9. Eseguire il seguente comando quando specificate --username e --password nella directory degli archivi di backup.
    # mongorestore --host localhost mongo_dump/pulp_database/

    Nota

    Per maggiori informazioni consultare la pagina man di mongorestore o visitare http://www.mongodb.org/display/DOCS/Backups.
  10. Riavviare tutti i processi di Red Hat Satellite:
    # service postgresql start
    # katello-service start
    
  11. Controllare la presenza di errori nei file di log, andare alla ricerca in audit.log di eventuali negazioni e tentativi di ping dell'istanza di Red Hat Satellite:
    # hammer -u admin -p admin ping
22921%2C+User+Guide-6.008-10-2014+13%3A34%3A52Red+Hat+Satellite+6Docs+User+GuideSegnala un bug