1.3. Fasi necessarie per l'installazione di Red Hat Satellite 6 Server

Installazione

Le fasi affrontano il processo di preparazione del sistema host all'installazione e per l'installazione del Red Hat Satellite Server, incluso l'impostazione di base di una infrastruttura per il provisioning di una macchina host.

  1. Installare il sistema host con Red Hat Enterprise Linux 6.5 o versione più recente.
  2. Preparare il sistema host all'installazione del Satellite Server configurando le porte di rete e le impostazioni di SELinux, controllare altresi le versioni corrette del pacchetto. Consultare Sezione 1.6, «Prerequisiti» per maggiori informazioni.
  3. Installare Satellite Server. Sono disponibili i seguenti metodi:
  4. Configurare l'impostazione iniziale del Satellite Server usando katello-installer. Consultare Sezione 2.3, «Configurazione manuale di Red Hat Satellite» per maggiori informazioni.
Configurazione iniziale

Queste sono le procedure per una configurazione iniziale di un Satellite Server, e per fornire al suo interno i contenuti delle sottoscrizioni di Red Hat:

  1. Creare un manifesto dal Portale clienti di Red Hat. Per maggiori informazioni consultare Sezione 4.1.1.1, «Impostazione di un manifesto».
  2. Accedere al Satellite Server. Per fare questo inserire l'utente amministrativo e la password. Per maggiori informazioni consultare Capitolo 3, Accesso al Red Hat Satellite.
  3. Creare una organizzazione. Satellite viene popolato a priori con una "Organizzazione predefinita". La suddetta organizzazione può essere usata in caso di necessità. Tuttavia è consigliato creare una organizzazione che corrisponda a quella presente nella struttura organizzativa. Per maggiori informazioni consultare Sezione 3.1.1, «Creazione di una organizzazione ».
  4. Rimuovere "l'Organizzazione predefinita". Per maggiori informazioni consultare Sezione 3.1.3, «Rimozione di una organizzazione ».
  5. Impostare la Posizione e l'Organizzazione predefiniti, così facendo dopo il login verrà utilizzato il contesto corretto all'interno del Red Hat Satellite Server. Per maggiori informazioni consultare Sezione 3.2, «Modifica delle preferenze di un account».
  6. Uscire e rieseguire nuovamente l'accesso. Le preferenze di posizione e organizzazione predefiniti dovrebbero essere visibili nell'angolo alto sulla sinistra della schermata.
  7. Caricare il manifesto nell'interfaccia web di Satellite Server. Questa operazione diffonderà le informazioni nel Satellite Server. Per maggiori informazioni consultare Sezione 4.1.1.2, «Caricamento manifesto di sottoscrizione ».
  8. Dopo aver caricato il manifesto verranno importati sul Satellite Server i repository di Red Hat disponibili delle sottoscrizioni valide. A questo punto selezionare i repository rilevanti all'organizzazione. Per maggiori informazioni consultare Sezione 4.1.1.3, «Come abilitare i repository di Red Hat».
    Di seguito viene riportato un insieme comune di sottoscrizioni di base con i repository con gli ultimissimi pacchetti per Red Hat Enterprise Linux 6:
    1. Repository Red Hat Enterprise Linux 6 Server Kickstart x86_64 6Server
    2. Repository Red Hat Enterprise Linux 6 Server RPMs x86_64 6Server
    3. Repository Red Hat Enterprise Linux 6 Server - RH Common RPMs x86_64
  9. Sincronizzare manualmente i repository. Eseguire questa fase dopo la loro abilitazione. A questo punto il repository locale nel Satellite Server verrà popolato con i pacchetti. Per maggiori informazioni consultare Sezione 4.1.3.1, «Stato della sincronizzazione».
  10. Dopo aver eseguito una sincronizzazione locale con il Red Hat Satellite Server, impostare gli ambienti del ciclo di vita e i percorsi in base ai requisiti dell'organizzazione. Per esempio, creare un ambiente per il test o di sviluppo, per la simulazione dell'ambiente del ciclo di vita presente nell'organizzazione. Consultare gli Ambienti del ciclo di vita del Red Hat Satellite 6 User Guide per la creazione degli ambienti e dei percorsi.
  11. Creare una visualizzazione del contenuto da aggiungere all'ambiente del ciclo di vita. Per maggiori informazioni sulle visualizzazioni del contenuto consultare Come usare le visualizzazioni del contenuto e Creazione visualizzazione del contenuto dalla Red Hat Satellite 6 User Guide.
  12. Dopo aver creato una visualizzazione del contenuto, aggiungere i repository e i moduli puppet alla visualizzazione in base ai requisiti dell'organizzazione. Per maggiori informazioni su queste fasi consultare Aggiungere i repository alla visualizzazione del contenuto dalla Red Hat Satellite 6 User Guide
  13. Per un suo utilizzo, pubblicare la visualizzazione del contenuto. Per informazioni consultare Pubblicazione visualizzazione del contenuto dalla Red Hat Satellite 6 User Guide. Dopo la sua pubblicazione, avanzare la visualizzazione attraverso i percorsi di promozione negli ambienti del ciclo di vita.
  14. Dopo aver impostato i percorsi di promozione e il contenuto, creare una chiave di attivazione per il provisioning del sistema. La suddetta chiave viene utilizzata durante il processo di provisioning per una associazione del sistema con il Gruppo host corretto. Essa permette altresì l'uso della sottoscrizione corretta da parte del sistema. Per maggiori informazioni consultare la sezione Creazione di una chiave di attivazione della Red Hat Satellite 6 User Guide.
  15. Dopo aver completato l'impostazione di base, Red Hat Satellite 6 Server è pronto alla gestione del contenuto sugli host esistenti. Registrare un sistema esistente nell'organizzazione con il Satellite Server usando la chiave di attivazione. Per informazioni consultare Registrazione di un host nella Red Hat Satellite 6 User Guide.
Installazione di Red Hat Satellite Capsule Server

Red Hat Satellite Capsule Server è un componente di Red Hat Satellite in grado di fornire servizi federati per la scoperta, il provisioning e la configurazione degli host esterni al Satellite Server primario. Seguire le fasi di seguito riportate per installare e configurare Satellite Capsule Server:

  1. Installare il sistema host con Red Hat Enterprise Linux 6.5 o versione più recente.
  2. Preparare il sistema all'installazione di Red Hat Satellite Capsule Server soddisfando i requisiti elencati in Sezione 5.1, «Prerequisiti di Red Hat Satellite Capsule Servers». Essi includono la configurazione delle porte di rete, le impostazioni di SELinux ecc.
  3. Installare il Red Hat Satellite Capsule Server. Per maggiori informazioni consultare Sezione 5.2, «Installazione di Red Hat Satellite Capsule Server».
  4. Configurare l'impostazione iniziale del Satellite Server. Consultare Sezione 5.3, «Configurazione del Red Hat Satellite Capsule Server» per maggiori informazioni.
  5. Per i Satellite Capsule Server con una funzione content node, completare la procedura riportata in Sezione 5.4, «Come aggiungere gli ambienti Ciclo di vita al Red Hat Satellite Capsule Server» per sincronizzare il contenuto dal Satellite Server centrale sul Satellite Capsule Server.
  6. Satellite Capsule Server sarà ora installato, configurato e pronto all'uso. Registrare gli host in una posizione vicina a quella del Satellite Capsule Server. Per maggiori informazioni consultare Sezione 5.6, «Come registrare i sistemi Host ad un Red Hat Satellite Capsule Server».
14370%2C+Installation+Guide-6.0-109-10-2014+09%3A06%3A10Red+Hat+Satellite+6Docs+Install+Guide14370%2C+Installation+Guide-6.0-109-10-2014+09%3A06%3A10Red+Hat+Satellite+6Docs+Install+GuideSegnala un bug