Red Hat Training

A Red Hat training course is available for Red Hat Enterprise Linux

Capitolo 11. Servizi e Server

La direttiva ErrorPolicy è ora valida

In precedenza la direttiva ErrorPolicy non era valida, per questo motivo era possibile utilizzare una politica d'errore non desiderata senza alcun preavviso. Ora la direttiva è stata convalidata al momento dell'avvio, e il valore predefinito verrà ripristinato se quello configurato non è corretto. Con questo aggiornameto potrà essere usata solo la politica desiderata, in caso contrario verrà generato un messaggio d'avvertimento.

Per impostazione predefinita CUPS ora disabilita la cifratura SSLv3

In precedenza non era possibile disabilitare la cifratura SSLv3 nello scheduler CUPS, lasciandolo così vulnerabile agli attacchi nei confronti di SSLv3. Per risolvere questo problema è stato esteso l'uso di cupsd.conf SSLOptions in modo da includere due nuove opzioni, AllowRC4 e AllowSSL3, ognuna delle quali abilita la funzione named in cupsd. Le nuove opzioni sono supportate nel file /etc/cups/client.conf. Per cupsd, per impostazione predefinita sia RC4 che SSL3 sono disabilitati.

Cups ora permette l'uso del trattino basso nei nomi della stampante

Il servizio cups permette ora agli utenti di includere il trattino basso (_) nei nomi della stampante locale.

Le dipendenze non necessarie sono state rimosse dal pacchetto tftp-server

In passato, per impostazione predefinita, veniva installato un pacchetto aggiuntivo durante l'installazione di tftp-server. Con questo aggiornamento la dipendenza del pacchetto superfluous è stata rimossa. Così facendo il pacchetto non necessario non verrà più installato per impostazione predefinita durante l'installazione di tftp-server.

Il file /etc/sysconfig/conman deprecato è stato rimosso

Prima di introdurre il systemd manager era possibile configurare in /etc/sysconfig/conman svariati limiti per il servizio. Dopo la migrazione a systemd, /etc/sysconfig/conman non viene più usato e quindi è stato rimosso. Per impostare i limiti e altri parametri del demone, come ad esempio LimitCPU=, LimitDATA=, o LimitCORE=, modificare conman.service. Per maggiori informazioni consultare la pagina man di systemd.exec(5). Altresì, è stata aggiunta una nuova variabile LimitNOFILE=10000, sul file systemd.service. Per impostazione predefinita questa variabile è stata decommentata. Dopo aver eseguito qualsiasi modifica nella configurazione di systemd, eseguire systemctl daemon-reload per la loro implementazione.