Capitolo 9. Compiler e strumenti

Supporto hot-patching per Linux sui binari System z

GNU Compiler Collection (GCC) rende possibile il supporto per l'on-line patching dei codici multi-thread di Linux su binari System z. La selezione di funzioni specifiche per l'hot-patching viene abilitata utilizzando un "attributo della funzione", così facendo è possibile abilitare hot-patching per tutte le funzioni usando l'opzione della linea di comando -mhotpatch.
L'uso di hot-patching ha un impatto negativo sulle prestazioni e sulla dimensione del software. Per questo motivo è consigliato usare hot-patching solo per funzioni specifiche.
Su Red Hat Enterprise Linux 7.0, hot-patching sui binari System z per Linux era una Anteprima di tecnologia. Con la disponibilità di Red Hat Enterprise Linux 7.1 ora è completamente supportato.

Miglioramenti Performance Application Programming Interface

Red Hat Enterprise Linux 7 include la Performance Application Programming Interface (PAPI). PAPI è una specifica per le interfacce multi-piattaforma per i contatori delle prestazioni hardware su microprocessori moderni. I suddetti contatori sono disponibili come un insieme di registratori in grado di contare gli eventi, i quali rappresentano il numero di segnali specifici relativi alla funzione di un processore. Il controllo di questi eventi può essere utilizzato in una varietà di modi durante il processo di ottimizzazione e analisi delle prestazioni.
In Red Hat Enterprise Linux 7.1 PAPI and the related libpfm libraries have been enhanced to provide support for IBM Power8, Applied Micro X-Gene, ARM Cortex A57, and ARM Cortex A53 processors. In addition, the events sets have been updated for Intel Haswell, Ivy Bridge, and Sandy Bridge processors.

OProfile

OProfile è un profiler per i sistemi Linux. Il profiling viene eseguito in modo trasparente nel background, e i dati possono essere raccolti in ogni istante. Con Red Hat Enterprise Linux 7.1 OProfile è stato aggiornato per rendere disponibile il supporto alle seguenti famiglie di processori: Intel Atom Processor C2XXX, 5th Generation Intel Core Processors, IBM Power8, AppliedMicro X-Gene e ARM Cortex A57.

OpenJDK8

Come Anteprima di tecnologia Red Hat Enterprise Linux 7.1 presenta i pacchetti java-1.8.0-openjdk con l'ultimissima versione di Open Java Development Kit (OpenJDK), OpenJDK8. Questi pacchetti forniscono una implementazione conforme di Java SE 8, e possono essere usati in parallelo con i pacchetti java-1.7.0-openjdk esistenti, ancora disponibili in Red Hat Enterprise Linux 7.1.
Java 8 rende disponibili numerosi miglioramenti, come ad esempio le espressioni Lambda, i metodi predefiniti, un nuovo insieme di API, JDBC 4.2 e il supporto hardware AES e altro ancora. Oltre ai miglioramenti sopra indicati, OpenJDK8 apporta numerosi aggiornamenti sulle prestazioni e altre correzioni.

sosreport sostituisce snap

snap è stato rimosso dal pacchetto powerpc-utils, le sue funzionalità sono state integrate in sosreport.

Supporto GDB per Little-Endian 64-bit PowerPC

Red Hat Enterprise Linux 7.1 implementa il supporto per l'architettura a 64-bit PowerPC little-endian in GNU Debugger (GDB).

Miglioramento di Tuna

Tuna è uno strumento utilizzabile per il miglioramento dei parametri dello scheduler come la politica, la priorità RT e l'affinità della CPU. Con Red Hat Enterprise Linux 7.1 la GUI di Tuna è stata migliorata per richiedere l'autorizzazione ai permessi root quando avviata, in questo modo l'utente non avrà la necessità di eseguire il desktop come utente root per invocare la GUI di Tuna. Per maggiori informazioni su Tuna consultare la Tuna User Guide.