Capitolo 8. Clustering

Dynamic Token Timeout per Corosync

È stata aggiunta l'opzione token_coefficient al Corosync Cluster Engine. token_coefficient viene usato solo quando si specifica la sezione nodelist e sono presenti un minimo di tre nodi. In questa setuazione il timeout del token è il seguente:
[token + (amount of nodes - 2)] * token_coefficient
Ciò permette una modifica del cluster senza cambiare manualmente il timeout ogni qualvolta viene aggiunto un nuovo nodo. Il valore predefinito è 650 millisecondi, ma può essere impostato su 0 per una sua rimozione.
Questa funzione permette a Corosync di gestire l'aggiunta e la rimozione dinamiche dei nodi.

MIglioramenti del Corosync Tie Breaker

auto_tie_breaker di Corosync è stato migliorato, ora è possibile utilizzare le opzioni necessarie per processi di modifica e configurazione più flessibili dei nodi tie breaker. Gli utenti sono ora in grado di selezionare un elenco di nodi per garantire un quorum in presenza di una condizione cluster split, oppure se mantenere un quorum su un nodo con l'ID più basso o più alto.

Miglioramenti al Red Hat High Availability

Grazie alla release di Red Hat Enterprise Linux 7.1, Red Hat High Availability Add-On supporta ora le seguenti funzionalità. Per informazioni aggiuntive consultare il manuale High Availability Add-On Reference.
  • Il comando pcs resource cleanup è in grado ora di resettare lo stato e failcount per tutte le risorse.
  • È possibile specificare un parametro lifetime per il comando pcs resource move, e indicare così il periodo di tempo per un vincolo delle risorse, permesso a questo comando.
  • Usare il comando pcs acl per impostare i permessi degli utenti locali abilitandoli ad un accesso, di sola lettura o sola scrittura, alla configurazione del cluster tramite l'access control list (ACL).
  • Il comando pcs constraint supporta ora la configurazione di opzioni specifiche oltre a quelle generali per le risorse.
  • Il comando pcs resource create supporta il parametro disabled per indicare che la risorsa creata non sarà automaticamente avviata.
  • Il comando pcs cluster quorum unblock impedisce al cluster di attendere tutti i nodi quando stabilisce un quorum.
  • È possibile configurare l'ordine del gruppo di risorse con i parametri before e after del comando pcs resource create.
  • È possibile eseguire il backup della configurazione del cluster usando un tarball e ripristinando i file di configurazione del cluster su tutti i nodi dal backup, con le opzioni backup e restore del comando pcs config.