Red Hat Training

A Red Hat training course is available for Red Hat Enterprise Linux

Capitolo 2. Funzioni per le prestazioni di Red Hat Enterprise Linux 6

2.1. Supporto 64-bit.

Red Hat Enterprise Linux 6 supporta processori a 64-bit; i suddetti processori possono usare in teoria fino a 16 exabyte di memoria. Per disponibilità generale (GA), Red Hat Enterprise Linux 6 è testato e certificato per supportare fino a 8TB di memoria fisica.
È previsto un aumento della dimensione supportata da Red Hat Enterprise Linux 6 attraverso aggiornamenti futuri, questo poichè Red Hat introduce costantemente miglioramenti relativi alle funzioni che agevolano l'uso di blocchi di memoria più grandi. Esempi di tali miglioramenti (a partire da Red Hat Enterprise Linux 6 GA) sono:
  • Huge pages e transparent huge pages
  • Miglioramenti Non-Uniform Memory Access (NUMA)
Questi miglioramenti vengono riportati in maggior dettaglio nelle sezioni seguenti.
Huge pages e transparent huge pages

L'implementazione delle huge pages con Red Hat Enterprise Linux 6 permette al sistema di gestire l'uso della memoria in modo efficiente in presenza di diversi carichi di lavoro. Le Huge pages utilizzano dinamicamente pagine di 2 MB rispetto allo standard di 4 KB, permettendo alle applicazioni di scalare correttamente durante la processazione dei gigabyte e terabyte di memoria.

Le Huge pages sono difficili da creare, gestire ed usare manualmente. Per ovviare a questo problema Red Hat Enterprise 6 dispone delle transparent huge pages (THP). THP gestisce automaticamente numerosi processi presenti nell'uso delle huge pages.
Per maggiori informazioni sulle huge pages e THP consultare Sezione 5.2, «Huge pages e transparent huge pages».
Miglioramenti NUMA

Numerosi sistemi moderni supportano ora il Non-Uniform Memory Access (NUMA). NUMA semplifica il design e la creazione di hardware di sistemi molto grandi; tuttavia esso aggiunge un livello di complessità allo sviluppo delle applicazioni. Per esempio, NUMA implementa sia la memoria locale che quella remota, quest'ultima impiega un periodo più lungo per l'accesso rispetto alla memoria locale. Questa funzione (insieme ad altre) presenta alcune problematiche relative alle prestazioni dei sistemi operativi, applicazioni e delle configurazioni del sistema.

Red Hat Enterprise Linux 6 è più idoneo per NUMA a causa di nuove funzioni che assistono durante la gestione di applicazioni e utenti sui sistemi NUMA. Queste funzioni includono CPU affinity, CPU pinning (cpusets), numactl ed i gruppi di controllo, e permettono così ad un processo (affinity) o applicazione (pinning) di associarsi ad una CPU o insieme di CPU specifiche.
Per maggiori informazioni sul supporto NUMA con Red Hat Enterprise Linux 6 consultare Sezione 4.1.1, «Tipologia NUMA e CPU».