Red Hat Training

A Red Hat training course is available for Red Hat Enterprise Linux

3.3. Come eseguire la configurazione

Dopo aver determinato quale metodo implementare, sarà necessario collegare l'hardware sulla rete.

Importante

I dispositivi dell'adattatore sui router LVS devono essere configurati in modo da accedere alle stesse reti. Per esempio se eth0 si collega alla rete pubblica, e eth1 si collega a quella privata, allora gli stessi dispositivi sul router LVS di backup dovranno collegarsi alle stesse reti.
Il gateway presente nella prima interfaccia visualizzata al momento dell'avvio viene aggiunto alla tabella d'instradamento, mentre i gateway seguenti presenti su altre interfacce vengono ignorati. Considerate tale comportamento durante la configurazione dei real server.
Dopo aver collegato fisicamente l'hardware configurate le interfacce di rete sui router LVS di backup e primari. È possibile eseguire questa operazione usando un'applicazione grafica come system-config-network, oppure modificando manualmente gli script di rete. Per maggiori informazioni su come aggiungere i dispositivi utilizzando system-config-network, consultare il capitolo Configurazione di rete nella Red Hat Enterprise Linux Deployment Guide. Per il rimando di questo capitolo, gli esempi di alterazioni delle interfacce di rete vengono eseguiti manualmente o attraverso il Piranha Configuration Tool.

3.3.1. Suggerimenti generali per il Networking del Load Balancer Add-On

Configurate gli indirizzi IP reali per la rete pubblica e privata sui router LVS prima di configurare Load Balancer Add-On utilizzando Piranha Configuration Tool. Le sezioni su ogni tipologia presentano degli esempi di indirizzi di rete, utilizzate indirizzi di rete validi. Di seguito sono riportati alcuni comandi molto utili per l'attivazione delle interfacce di rete o per il controllo dello stato.
Attivazione delle interfacce di rete reali
Per attivare una interfaccia di rete reale utilizzate il seguente comando come utente root, sostituendo N con il numero corrispondente dell'interfaccia (eth0 e eth1).
/sbin/ifup ethN

Avvertimento

Non usate gli script ifup per attivare gli indirizzi IP floating configurati con Piranha Configuration Tool (eth0:1 o eth1:1). Utilizzate il comando service per avviare pulse (consultare Sezione 4.8, «Avvio di Load Balancer Add-On» per maggiori informazioni).
Disattivazione delle interfacce di rete reali
Per disattivare una interfaccia di rete reale utilizzate il seguente comando come utente root, sostituendo N con il numero corrispondente all'interfaccia (eth0 and eth1).
/sbin/ifdown ethN
Controllo dello stato delle interfacce di rete
Se desiderate controllare quale interfaccia è attiva in un determinato momento, digitate quanto segue:
/sbin/ifconfig
Per visualizzare la tabella d'instradamento per una macchina usare il seguente comando:
/sbin/route

3.3.1.1. Risoluzione problematiche dell'indirizzo IP virtuale

Un amministratore può incontrare alcuni scenari nei quali si verifica un failover automatico da un host LVS attivo ad un host standby. Tutti gli indirizzi IP virtuali potrebbero non attivarsi sull'host standby previo failover. Questo comportamento si può verificare anche durante l'arresto dell'host standby e all'avvio di quello primario. Tutti gli indirizzi IP virtuali verranno attivati solo al riavvio manuale del servizio pulse.
Per risolvere momentaneamente questo problema eseguire il comando nel prompt della shell root:

echo 1 > /proc/sys/net/ipv4/conf/all/promote_secondaries
Ricordate che questa soluzione è provvisoria e non verrà implementata dopo il riavvio del sistema.
Per una risoluzione permanente aprite il file /etc/sysctl.conf e aggiungere la seguente riga:
net.ipv4.conf.all.promote_secondaries = 1