3. Installazione in ambienti virtualizzati

La Virtualizzazione è un termine informatico molto ampio relativo all'esecuzione contemporanea di software, generalmente sistemi operativi, isolato da altri programmi su di un sistema. La virtualizzazione utilizza un hypervisor, un livello software in grado di controllare l'hardware e fornire ai sistemi operativi guest un accesso all'hardware sottostante. L'hypervisor permette l'esecuzione di sistemi operativi multipli sullo stesso sistema fisico conferendo al sistema operativo guest un hardware virtualizzato.
È possibile installare Red Hat Enterprise Linux 6 come guest completamente virtualizzato su di un sistema host x86 a 64-bit o in una partizione logica (LPAR) su di un sistema POWER o IBM System z.
Per maggiori informazioni sul processo di installazione di Red Hat Enterprise Linux 6 in un ambiente virtualizzato su di un sistema host x86 a 64-bit consultare "Parte II. Installazione" nella Red Hat Enterprise Linux 6 Virtualization Guide, disponibile su http://docs.redhat.com/. Per maggiori informazioni sull'installazione di Red Hat Enterprise Linux 6 in un ambiente virtualizzato con PowerVM su IBM System p, consultare Virtualizzazione PowerVM su IBM System p: Introduzione e Configurazione, disponibile su http://publib-b.boulder.ibm.com/abstracts/sg247940.html. Per maggiori informazioni sul processo di installazione di Red Hat Enterprise Linux 6 in un ambiente virtualizzato con z/VM su System z, consultare Parte III, «Architettura IBM System z - Installazione ed avvio».