39.2. Il computer avvia Red Hat Enterprise Linux e un altro sistema operativo

Se il computer è configurato per poter effettuare il dual-boot di Red Hat Enterprise Linux ed un altro sistema operativo, la rimozione di Red Hat Enterprise Linux senza rimuovere le partizioni contenenti l'altro sistema operativo e i suoi dati è più complicata. Di seguito vengono elencate le istruzioni specifiche per alcuni sistemi operativi. Per non mantenere sia Red Hat Enterprise Linux che l'altro sistema operativo, seguire i passaggi descritti per un computer in cui è istallato solo Red Hat Enterprise Linux: Sezione 39.1, «Red Hat Enterprise Linux è il solo sistema operativo sul computer»

39.2.1. Il computer esegue il dual-boot sia di Red Hat Enterprise Linux che di un sistema operativo Microsoft Windows

39.2.1.1. Windows 2000, Windows Server 2000, Windows XP, e Windows Server 2003

Avvertimento

Una volta iniziata questa procedura, il computer potrebbe non essere avviabile fino a quando non si completa l'intero set di istruzioni. Leggere attentamente i seguenti passaggi prima di iniziare il processo di rimozione. Sarà possibile aprire queste istruzioni su un altro computer oppure stamparle in modo di averne accesso in qualsiasi momento durante il processo.
Questa procedura si affida al Windows Recovery Console caricato dal disco di installazione di Windows, e per questo motivo non sarete in grado di completare la procedura stessa senza accedere al disco in questione. Se iniziate la procedura senza completarla potreste non essere in grado di avviare il computer. Il "disco di ripristino del sistema" fornito con alcuni computer venduti con un sistema operativo Windows preinstallato, potrebbe non includere il Windows Recovery Console.
Durante il procedimento descritto in queste istruzioni, la Windows Recovery Console richiederà una password di amministratore per il sistema. Non seguire queste istruzioni fintanto che non si conosce la password di amministratore per il sistema oppure si è certi del fatto che la password di amministratore non è stata mai creata, neanche dal produttore del computer.
  1. Rimozione partizioni di Red Hat Enterprise Linux
    1. Avvio del computer nell'ambiente Microsoft Windows.
    2. Fare clic su Avvio>Esegui..., digitare diskmgmt.msc e premere Invio. A questo punto si aprirà il Disk Management.
      Lo strumento mostra una rappresentazione grafica del disco, con barre che rappresentano ogni partizione. La prima partizione normalmente è etichettata NTFS e corrisponde al drive C:. Saranno presenti almeno due partizioni Red Hat Enterprise Linux, Windows non mostrerà alcun tipo di filesystem per queste partizioni ma potrebbe allocare ad esse delle lettere.
    3. Fare clic con il tasto destro su di una partizione di Red Hat Enterprise Linux, successivamente selezionare Cancella partizione e Si per confermare la rimozione. Ripetere questo processo per le altre partizioni Red Hat Enterprise Linux presenti sul sistema. Durante questo processo Windows etichetta lo spazio presente sul disco fisso precedentemente occupato dalle partizioni interessate come non assegnato.
  2. Abilita Windows ad utilizzare lo spazio sul disco lasciato vuoto da Red Hat Enterprise Linux (opzionale)

    Nota

    Questa fase non sarà necessaria per rimuovere Red Hat Enterprise Linux dal vostro computer. Tuttavia se saltate la suddetta fase lascerete parte della capacità di storage del vostro hard drive inutilizzabile da parte di Windows. In base alla configurazione ciò potrebbe essere una porzione molto grande di capacità di storage dell'unità.
    Decidere se estendere una partizione Windows esistente per usare lo spazio aggiuntivo, oppure di creare una nuova partizione Windows in questo spazio. Se si crea una nuova partizione Windows, Windows assegnerà una nuova lettera di drive a questa partizione e verrà visualizzato come un disco fisso separato.

    Estensione di una partizione Windows esistente

    Nota

    Lo strumento diskpart utilizzato in questi passaggi viene istallato come parte dei sistemi operativi Windows XP e Windows 2003. Se si sta seguendo questa procedura su un computer che esegue Windows 2000 o Windows server 2000, si può scaricare una versione di diskpart per il proprio sistema operativo dal sito della Microsoft.
    1. Fare clic su Start>Run..., digitare diskpart e premere Invio. Verrà visualizzata una finestra.
    2. Digitare list volume e premere Invio. Diskpart mostrerà un elenco di partizioni sul sistema con il numero del volume, la lettera del drive, l'etichetta, il file system, il tipo e la dimensione. Identificate la partizione di Windows che desiderate usare per occupare lo spazio sull'hard driver liberato da Red Hat Enterprise Linux e prendete nota del numero del volume (per esempio Windows C: drive potrebbe essere "Volume 0").
    3. Digitare select volume N (dove N è il numero di volume per la partizione Windows che si desidera espandere) e premere Invio. Ora digitare extend e premere Invio. Diskpart ora estenderà la partizione scelta per riempire lo spazio rimanente sul disco fisso. Verrà notificato quando l'operazione sarà completata.

    Come aggiungere una nuova partizione Windows

    1. Nella finestra Gestione disco cliccare con il tasto destro sullo spazio su disco che windows identifica come non assegnato e selezionare Nuova partizione dal menù. Verrà avviato il New Partition Wizard.
    2. Seguire la procedura mostrata dal New Partition Wizard. Se si accettano le opzioni predefinite, lo strumento creerà una nuova partizione che riempie lo spazio disponibile sul disco, assegnando le lettere di drive disponibili, e formattando con il filesystem NTFS.
  3. Ripristino del bootloader di Windows
    1. Inserire il disco di installazione di Windows e riavviare il computer. All'avvio del computer, comparirà il seguente messaggio per alcuni secondi:
      Premere qualsiasi pulsante per l'avvio da un CD
      Press any key while the message is still showing and the Windows installation software will load.
    2. Quando compare la schermata Welcome to Setup, è possibile avviare la Windows Recovery Console. La procedura è leggermente diversa per le diverse versioni di Windows:
      • Su Windows 2000 e Windows Server 2000, premere il tasto R, quindi il tasto C.
      • Su Windows XP e Windows Server 2003, premere il tasto R.
    3. La Windows Recovery Console controllerà i dischi fissi per installazioni di windows, ed assegnerà un numero ad ognuna. Mostrerà una lista di installazioni di Windows e richiederà di sceglierne una. Digitare il numero corrispondente all'installazione di Windows che si desidera ripristinare.
    4. La Windows Recovery Console richiederà la password di amministratore per l'installazione di Windows. Digitare la password di amministratore e premere il tasto Invio. Se non è presente nessuna password di amministratore sul sistema, premere solo il tasto Invio.
    5. Nel prompt, digitare il comando fixmbr e premere Invio, Lo strumento fixmbr ripristinerà l'MBR del sistema.
    6. Quando ricomparirà il prompt, digitare exit e premere il tasto Invio.
    7. Riavvio del computer ed avvio del sistema operativo Windows.

39.2.1.2. Windows Vista e Windows Server 2008

Avvertimento

Una volta iniziata questa procedura, il computer potrebbe non essere avviabile fino a quando non si completa l'intero set di istruzioni. Leggere attentamente i seguenti passaggi prima di iniziare il processo di rimozione. Sarà possibile aprire queste istruzioni su un altro computer oppure stamparle in modo di averne accesso in qualsiasi momento durante il processo.
Questa procedura si affida al Windows Recovery Console caricato dal disco di installazione di Windows, e per questo motivo non sarete in grado di completare la procedura stessa senza accedere al disco in questione. Se iniziate la procedura senza completarla potreste non essere in grado di avviare il computer. Il "disco di ripristino del sistema" fornito con alcuni computer venduti con un sistema operativo Windows preinstallato, potrebbe non includere il Windows Recovery Console.
  1. Rimozione partizioni di Red Hat Enterprise Linux
    1. Avvio del computer nell'ambiente Microsoft Windows.
    2. Fare click su Start quindi digitare diskmgmt.msc nel box Start Search e premere Invio. Apparirà lo strumento Disk Management.
      Lo strumento mostra una rappresentazione grafica del disco, con barre che rappresentano ogni partizione. La prima partizione normalmente è etichettata NTFS e corrisponde al drive C:. Saranno presenti almeno due partizioni Red Hat Enterprise Linux, Windows non mostrerà alcun tipo di filesystem per queste partizioni ma potrebbe allocare ad esse delle lettere.
    3. Fare clic con il tasto destro su di una partizione di Red Hat Enterprise Linux, successivamente selezionare Cancella partizione e Si per confermare la rimozione. Ripetere questo processo per le altre partizioni Red Hat Enterprise Linux presenti sul sistema. Durante questo processo Windows etichetta lo spazio presente sul disco fisso precedentemente occupato dalle partizioni interessate come non assegnato.
  2. Abilita Windows ad utilizzare lo spazio sul disco lasciato vuoto da Red Hat Enterprise Linux (opzionale)

    Nota

    Questa fase non sarà necessaria per rimuovere Red Hat Enterprise Linux dal vostro computer. Tuttavia se saltate la suddetta fase lascerete parte della capacità di storage del vostro hard drive inutilizzabile da parte di Windows. In base alla configurazione ciò potrebbe essere una porzione molto grande di capacità di storage dell'unità.
    Decidere se estendere una partizione Windows esistente per usare lo spazio aggiuntivo, oppure di creare una nuova partizione Windows in questo spazio. Se si crea una nuova partizione Windows, Windows assegnerà una nuova lettera di drive a questa partizione e verrà visualizzato come un disco fisso separato.

    Estensione di una partizione Windows esistente

    1. Nella finestra Disk Management, cliccare con il tasto destro sulla partizione Windows che si desidera estendere e selezionare Extend Volume dal menù. Si aprirà l'Extend Volume Wizard.
    2. Seguire le istruzioni mostrate dall'Extend Volume Wizard. Se si accettano i valori predefiniti, lo strumento estenderà il volume selezionato per riempire lo spazio disponibile sul disco fisso.

    Come aggiungere una nuova partizione Windows

    1. Nella finestra Disk Management, cliccare con il tasto destro sullo spazio su disco che Windows indica come unallocated e selezionare New Simple Volume dal menù. Si avvierà il New Simple Volume Wizard.
    2. Seguire le schermate mostrate da New Simple Volume Wizard. Se si accettano le opzioni predefinite, lo strumento creerà una nuova partizione che riempie lo spazio disponibile sul disco fisso, assegnerà la lettera successiva disponibile al drive e lo formatterà con il filesystem NTFS.
  3. Ripristino del bootloader di Windows
    1. Inserire il disco di installazione di Windows e riavviare il computer. All'avvio del computer, comparirà il seguente messaggio per alcuni secondi:
      Premere qualsiasi tasto per un avvio da CD o DVD
      Press any key while the message is still showing and the Windows installation software will load.
    2. Nella schermata Install Windows, selezionare la lingua, ora, fuso orario e tipo di tastiera. Fare click su Avanti
    3. Fare click su Repair your computer.
    4. Il Windows Recovery Environment (WRE) mostra le installazioni di Windows che vengono rilevate sul computer. Selezionare l'installazione che si desidera ripristinare e cliccare su Avanti.
    5. Fare click su Command prompt. Verrà aperta una finestra dei comandi.
    6. Digitare bootrec /fixmbr e premere Invio.
    7. Quando ricomparirà il prompt, chiudere la finestra dei comandi e cliccare su Restart.
    8. Riavvio del computer ed avvio del sistema operativo Windows.