9.12.2. Aggiornamento con l'installer

Nota

In generale Red Hat consiglia di mantenere i dati dell'utente su di una partizione /home separata ed eseguire una nuova installazione. Per maggiori informazioni sulle partizioni e sulla loro impostazione consultare la Sezione 9.13, «Partizionamento del disco».
Se scegliete di aggiornare il sistema usando il programma di installazione ,qualsiasi software non fornito da Red Hat Enterprise Linux in conflitto con il software di Red Hat Enterprise Linux, verrà sovrascritto. Prima di iniziare un processo simile create un elenco di pacchetti correnti del vostro sistema per un riferimento futuro:
rpm -qa --qf '%{NAME} %{VERSION}-%{RELEASE} %{ARCH} ' > ~/old-pkglist.txt
Dopo l'installazione consultare questo elenco per sapere quali sono i pacchetti necessari per eseguire una ricompilazione o ripristino da sorgenti diversi da Red Hat.
Successivamente eseguire un backup di qualsiasi dato per la configurazione del sistema:
su -c 'tar czf /tmp/etc-`date +%F`.tar.gz /etc' 
su -c 'mv /tmp/etc-*.tar.gz /home'
Eseguire un backup completo di qualsiasi dato importante prima di eseguire un aggiornamento. Essi possono includere i contenuti dell'intera /home directory e dei servizi come ad esempio server SQL, Apache, FTP o un sistema di gestione del codice sorgente. Anche se i processi di aggiornamento non sono distruttivi, se si esegue un processo in modo incorretto si correrà sempre il rischio di una perdita di dati.

Avvertimento

Da notare che nell'esempio sopra riportato il backup è archiviato in una directory /home. Se la directory /home non è una partizione separata non seguire alla lettera questi esempi! Archiviare i backup su di un altro dispositivo come ad esempio CD o DVD o su di un disco fisso esterno.
Per maggiori informazioni su come completare il processo di aggiornamento consultare la Sezione 35.2, «Terminare l'aggiornamento a versione superiore».