F.2.3. Il kernel

Una volta caricato, il kernel inizializza e configura immediatamente la memoria del computer e configura quindi i vari elementi hardware collegati al sistema, incluso tutti i processori e i sottosistemi I/O, oltre a tutti i dispositivi di storage. Cerca quindi l'immagine initramfs compressa in una posizione predeterminata della memoria, la decomprime direttamente su /sysroot/ e carica tutti i driver necessari. Successivamente inizializza i dispositivi virtuali relativi al file system, come LVM o il software RAID prima di completare i processi initramfs e liberare tutta la memoria occupata.
Dopo l'inizializzazione di tutti i dispositivi del sistema da parte del kernel, viene creato un dispositivo root, montata la partizione root di sola lettura e liberata la memoria non utilizzata.
Il kernel risulta così caricato in memoria e operativo. Tuttavia, senza alcuna applicazione che consenta all'utente di fornire un input significativo al sistema, il kernel non è molto utile.
Per configurare l'ambiente utente, il kernel esegue il programma /sbin/init.