E.5. Interfacce di GRUB

GRUB dispone di tre potenti interfacce che forniscono diversi livelli di funzionalità. Ognuna di queste interfacce vi permette di avviare il kernel di Linux oppure un altro sistema operativo.
Le interfacce sono:

Nota

È possibile accedere alle seguenti interfacce di GRUB premendo, entro tre secondi, qualsiasi pulsante presente nella schermata di bypass del menu di GRUB.
Interfaccia menu
Essa risulta essere l'interfaccia predefinita mostrata quando GRUB viene configurato dal programma d'installazione. Un menu dei sistemi operativi o dei kernel pre-configurati verrà visualizzato sotto forma di elenco e suddiviso a seconda del nome. Utilizzare le freccette della tastiera per selezionare un sistema operativo o una versione del kernel e successivamente premete il tasto Invio per avviarlo. Alternativamente, verrà impostato un periodo di timeout, dopo il quale GRUB caricherà l'opzione di default.
Premere il tasto e per inserire l'interfaccia dell'editor oppure c per caricare l'interfaccia della linea di comando.
Consultare la Sezione E.7, «File di configurazione del menu di GRUB» per maggiori informazioni su come configurare questa interfaccia.
Interfaccia Editor per le voci del menu
Per accedere all'editor della voce del menu, premere e dal menu del boot loader. Qui i comandi di GRUB per la voce in questione vengono visualizzati e gli utenti saranno in grado di alterare le righe del comando prima di avviare il sistema operativo, aggiungendo una linea di comando (o inserisce una nuova riga dopo la riga corrente e O antepone una nuova riga), modificare (e), o cancellare una (d).
Dopo aver eseguito tutte le modifiche, il tasto b esegue i comandi ed avvia il sistema operativo. Il tasto Esc annulla tutte le modifiche e ricarica l'interfaccia standard del menu. Il tasto c carica l'interfaccia della linea di comando.

Nota

Per informazioni sulla modifica dei runlevel utilizzando l'editor della voce del menu consultare la Sezione E.8, «Modifica dei runlevel all'avvio».
Interfaccia a linea di comando
L'interfaccia a linea di comando è l'interfaccia GRUB di base più semplice, ma al tempo stesso è in grado di conferire all'utente un controllo più esteso. La linea di comando rende possibile digitare qualsiasi comando GRUB rilevante, seguito dal tasto Invio per eseguirli. Questa interfaccia contiene alcune caratteristiche simili ad una shell molto avanzate, incluso la funzione di completamento Tab, in base al contesto e le combinazioni del tasto Ctrl durante l'inserimento dei comandi, come ad esempio Ctrl+a per spostarsi all'inizio di una riga, e Ctrl+e per spostarsi alla fine della riga stessa. In aggiunta, le freccette ed i tasti Home, Fine e Cancella funzionano in modo simile ad una shell bash.
Consultare la Sezione E.6, «Comandi» per un elenco di comandi.

E.5.1. Ordine di caricamento delle interfacce

Quando GRUB carica la seconda fase del boot loader, esso và alla ricerca dei propri file di configurazione. Una volta trovati, viene visualizzata la schermata di bypass dell'interfaccia del menu. Se si preme un pulsante entro tre secondi, GRUB crea un elenco e visualizza l'interfaccia del menu. Se non si preme alcun pulsante, viene utilizzata la voce predefinita del menu di GRUB.
Se non è possibile individuare il file di configurazione oppure se questo non è leggibile, GRUB visualizza l'interfaccia a linea di comando per permettere di digitare manualmente i comandi necessari all'avvio di un sistema operativo.
Se il file di configurazione non è valido, GRUB visualizza l'errore e richiede un input. Ciò può essere molto utile perchè consente di vedere esattamente dove si è verificato il problema e di risolverlo nel file. Premendo un qualsiasi tasto si tornerà nel menu a interfaccia, dove si potrà modificare l'opzione di menu e correggere il problema in base all'errore segnalato da GRUB. Se la correzione non ha buon esito, l'errore viene segnalato e si potrà ricominciare da capo.