18.3.5. Automatizzare l'installazione con Kickstart

È possibile eseguire una installazione senza alcun intervento da parte dell'utente usando il metodo kickstart. Un file Kickstart specifica le impostazioni per una installazione. Una volta avviato il sistema di installazione esso può leggere un file Kickstart e concludere il processo di installazione senza ulteriori input da parte dell'utente.
Su System z, è necessario un file di parametro (facoltativamente un file di configurazione aggiuntivo con z/VM). Il file di parametro deve contenere le opzioni di rete necessarie descritte in Sezione 26.3, «Parametri installazione di rete» e specificare un file kickstart con opzione ks=. Il file kickstart generalmente risiede sulla rete. Il file di parametro spesso contiene anche le opzioni cmdline e RUNKS=1 per eseguire il loader senza eseguire un login attraverso la rete con SSH (consultare Sezione 26.6, «Parametri per le installazioni kickstart»).
Per maggiori informazioni su come impostare un file kickstart consultare Sezione 32.3, «Creazione di un file kickstart».

18.3.5.1. Ogni installazione produce un file Kickstart

Il processo di installazione di Red Hat Enterprise Linux scrive automaticamente un file Kickstart che contiene le impostazioni per il sistema installato. Il file è sempre salvato come /root/anaconda-ks.cfg. È possibile usare questo file per ripetere l'installazione con parametri identici o modificare le copie per specificare parametri per altri sistemi.