Capitolo 28. Opzioni d'avvio

Il sistema di installazione di Red Hat Enterprise Linux include un insieme di funzioni e di opzioni per gli amministratori. Per usare tali opzioni di avvio, digitare linux option al prompt di boot:.
Per accedere al prompt boot: su di un sistema con una schermata d'avvio grafica premere Esc quando visualizzate la schermata.
Se si dovesse avere l'esigenza di specificare più di una opzione, occorrerà separarle con un singolo spazio. Per esempio:
linux option1 option2 option3

Nota

L'installazione di Red Hat Enterprise Linux e i dischi di ripristino possono sia avviarsi in modalità di ripristino sia caricare il sistema di installazione. Per ulteriori informazioni sui dischi di ripristino e sulla modalità di ripristino fare riferimento alla Sezione 28.6.2, «Avviare il computer in modalità di ripristino».

28.1. Configurare il sistema di installazione nel menù di avvio

Si può usare il menù di avvio per specificare un certo numero di parametri per il sistema di installazione, che includono:
  • lingua
  • risoluzione video
  • tipo di interfaccia
  • Metodo di installazione
  • parametri di rete

28.1.1. Specificare la lingua

Per configurare la lingua sia per il processo di installazione che per il sistema finale, specificare il codice ISO per la lingua con l'opzione lang. Usare l'opzione keymap per configurare la tastiera correttamente.
Per esempio, i codici ISO el_GR e gr identificano la lingua greca e la tastiera in uso in quel Paese:
linux lang=el_GR keymap=gr

28.1.2. Configurare l'interfaccia

Per usare una risoluzione specifica del display inserire resolution=setting come opzione d'avvio. Per esempio, per impostare una risoluzione su 1024×768, inserire:
linux resolution=1024x768
Per eseguire il processo di installazione in modalità testo inserire:
linux text
Per abilitare il supporto per una console seriale inserie serial come opzione aggiuntiva.
Usare display=ip:0 per consentire il reindirizzamento del display in remoto. In questo comando, ip deve essere sostituito con l'indirizzo IP del sistema sul quale si desidera far comparire il display.
Eseguire il comando xhost +hostnameremoto sul sistema sul quale si desidera far comparire il display, dove hostnameremoto è il nome dell'host dal quale si stà eseguendo il display originale. Usando il comando xhost +hostnameremoto si limita l'accesso al terminale del display remoto e non si consente l'accesso a chiunque o a qualsiasi sistema non esplicitamente autorizzato per l'accesso remoto.

28.1.3. Aggiornare anaconda

È possibile installare Red Hat Enterprise Linux con una nuova versione del programma di installazione anaconda rispetto alla versione fornita dal dispositivo di installazione.
L'opzione d'avvio
  linux updates
presenterà un prompt nel quale sarà necessario specificare l'immagine del disco contenente gli aggiornamenti di anaconda. Non sarà necessario specificare questa opzione se si esegue una installazione di rete e se i contenuti dell'immagine degli aggiornamenti sono stati posizionati in rhupdates/ sul server.
Per caricare gli aggiornamenti di anaconda da una posizione della rete, usare:
  linux updates=
seguito dall'URL della locazione dove sono conservati gli aggiornamenti.

28.1.4. Specificare il metodo di installazione

Usare l'opzione askmethod per mostrare menù aggiuntivi che permettono di specificare il metodo di installazione ed i parametri di rete. È possibile altresì configurare il metodo di installazione ed i parametri di rete nello stesso prompt di boot:.
Per specificare il metodo d'installazione dal prompt boot: usare l'opzione repo. Consultare la Tabella 28.1, «Metodi di installazione» per i metodi d'installazione supportati.

Tabella 28.1. Metodi di installazione

Metodo di installazione Formato opzione
Unità DVD repo=cdrom:device
Disco fisso repo=hd:device/path
HTTP server repo=http://host/path
Server HTTPS repo=https://host/path
FTP server repo=ftp://username:password@host/path
NFS server repo=nfs:server:/path
Immagini ISO su di un server NFS repo=nfsiso:server:/path

28.1.5. Come specificare le impostazioni di rete

Normalmente anaconda richiede all'utente di configurare una interfaccia di rete se la stessa è necessaria per l'installazione. Tuttavia sarà possibile fornire le impostazioni di rete con le opzioni al prompt boot: nel modo seguente:
ip
l'indirizzo IP per il sistema
netmask
la maschera di rete per il sistema
gateway
l'indirizzo IP del gateway della rete
dns
l'indirizzo IP del server DNS di rete
ksdevice
il dispositivo di rete da usare con queste impostazioni
Il seguente esempio configura le impostazioni della rete per un sistema di installazione che utilizza l'indirizzo IP 192.168.1.10 per l'interfaccia eth0:
linux ip=192.168.1.10 netmask=255.255.255.0 gateway=192.168.1.1 dns=192.168.1.3 ksdevice=eth0
Se specificate la configurazione ed il dispositivo di rete sul prompt boot: queste impostazioni vengono usate per il processo di installazione ed i dialoghi Dispositivi di Networking e Configura TCP/IP non verranno visualizzati.