4.23. Prenotazioni persistenti SCSI

Tabella 4.24, «SCSI Reservation Fencing» elenca i parametri del dispositivo di fencing usati da fence_scsi, il fence agent per le prenotazioni persistenti SCSI.

Nota

L'uso di SCSI persistent reservation come metodo di fencing è supportato con le seguenti limitazioni:
  • Durante l'uso di SCSI fencing tutti i nodi nel cluster devono eseguire una registrazione con gli stessi dispositivi, così facendo ogni nodo è in grado di rimuovere la chiave di registrazione di un altro nodo da tutti i dispositivi sui quali è registrato.
  • I dispositivi usati per i volumi del cluster devono essere un LUN completo e non partizioni. Le SCSI persistent reservation funzionano su di un intero LUN, ciò significa che l'accesso viene controllato per ogni LUN e non per singole partizioni.
Quando possibile specificare i dispositivi usati per i volumi del cluster usando un formato /dev/disk/by-id/xxx. I dispositivi con questo formato sono consistenti su tutti i nodi e indicheranno lo stesso disco, al contrario i dispositivi con un formato simile a /dev/sda possono indicare dischi diversi in base alla macchina e dopo il processo di riavvio.

Tabella 4.24. SCSI Reservation Fencing

Campo di luciAttributo cluster.confDescrizione
NomenameIl nome per il dispositivo di SCSI fencing.
Unfencingsezione unfence del file di configurazione del clusterQuando abilitato, un nodo scollegato non verrà riabilitato fino a quando non verrà eseguito prima il riavvio. Questa operazione è necessaria per metodi di fencing non-power (SAN/storage). Quando configurate un dispositivo che non richiede un processo di unfencing, arrestare prima il cluster e aggiungere la configurazione completa. I dispositivi e i processi di unfencing devono essere inclusi prima di avviare il cluster. Per maggiori informazioni su come riabilitare un nodo consultare la pagina man di fence_node(8). Per informazioni sulla configurazione di un processo di unfencing nel file di configurazione del cluster consultare
Nome del nodonodenameIl nome del nodo viene usato per generare il valore della chiave usata per l'operazione corrente.
Chiave per l'azione correntekey(annulla il nome del nodo) Chiave da usare per l'operazione corrente. Questa chiave deve essere unica per il nodo. Per l'azione "on", la chiave specifica il tipo di utilizzo per la registrazione del nodo locale. Per "off" essa specifica la chiave da rimuovere dai dispositivi.
Intervallo (opzionale)delayNumero di secondi d'attesa prima di iniziare una operazione di fencing. Il valore predefinito è 0.
Figura 4.22, «SCSI Fencing» mostra la schermata di configurazione per l'aggiunta di un dispositivo di fencing SCSI.
SCSI Fencing

Figura 4.22. SCSI Fencing

Il seguente comando crea una istanza del dispositivo di fencing per un dispositivo SCSI:
ccs -f cluster.conf --addfencedev scsifencetest1 agent=fence_scsi
Di seguito viene riportato il cluster.conf per fence_scsi:

 <fencedevices>
  <<fencedevice agent="fence_scsi" name="scsifencetest1"/>
 </fencedevices>