Capitolo 12. Virtualizzazione

virt-viewer supporta un accesso diretto alle macchine virtuali RHEV-H

È ora possibile utilizzare Red Hat Enterprise Virtualization Hypervisor per accedere direttamente alle macchine virtuali usando virt-viewer.

Caratteristica: Durante un collegamento con il remote-viewer con un ovirt://

URI, mostrato un menu che permette di modificare l'immagine del CD inserita nella VM
Risultato: l'utente è in grado di modificare dinamicamente il CD nella VM durante l'esecuzione, senza dover utilizzare il portale RHEV/oVirt.

qemu-img supporta una pre-assegnazione con fallocate()

qemu-img ora è in grado di includere la chiamata del sistema fallocate() per migliorare le prestazioni dell'opzione preallocation=full. Per utilizzare fallocate() specificare preallocation=falloc durante la creazione di una immagine qcow2 con qemu-img. L'operazione di pre-assegnazione è più veloce se specificate preallocation=falloc, così facendo sarà possibile diminuire il tempo necessario per preparare un nuovo guest.

kvm-clock attualmente sincronizza l'ora del sistema della VM dopo una sospensione

Le macchine virtuali KVM utilizzano l'utilità kvm-clock come sorgente, per sincronizzare l'ora del sistema con quella del sistema host dopo una sospensione. In precedenza, e in casi specifici, quando una macchina virtuale in esecuzione su un host Red Hat Enterprise Linux 6 veniva sospesa, e successivamente ripristinata, l'ora del sistema della macchina virtuale non veniva sincronizzata correttamente con quella del sistema host. Con questo aggiornamento kvm-clock è stato modificato, ora è possibile avere una sincronizzazione affidabile con quella del sistema dell'host.

qemu-kvm supporta gli eventi per il tracciamento dell'arresto della macchina virtuale

È stato aggiunto il supporto per gli eventi qemu-kvm durante il processo di spegnimento del sistema della macchina virtuale. L'utente ora potrà ottenere informazioni dettagliate sulle richieste di arresto del sistema guest emesse dal comando virsh shutdown, o da virt-manager. Questo aggiornamento fornisce all'utente maggiori capacità per isolare e risolvere i problemi del guest KVM durante il processo di spegnimento.

qemu-kvm supporta la modalità directsync cache sui dischi virtuali

Con questo aggiornamento qemu-kvm supporta l'opzione cache=directsync nel file dell'host, e permette l'uso della modalità directsync cache sui dischi virtuali. Se impostate cache=directsync sul disco virtuale (configurato nell'XML del guest o tramite l'applicazione virt-manager), le operazioni di scrittura sulla macchina virtuale verranno completate solo quando i dati sono al sicuro sul disco. Questo processo aumenta la sicurezza dei dati durante le operazioni relative ai dati tra macchine virtuali, aumentando altresì le prestazioni permettendo all'I/O dal guest di baypassare la cache dalla pagina dell'host.