Capitolo 5. Aggiornamenti generali

redhat-release-server include un certificato di tipo fallback product

In alcuni casi è possibile ora installare Red Hat Enterprise Linux senza un certificato del prodotto corrispondente. Per assicurare che il certificato sia sempre presente per la registrazione, è ora disponibile un certificato di fallback con redhat-release-server.

Aumentati i valori di timeout dei tentativi gPXE

Questo aggiornamento aumenta i valori usati da gPXE per la conformità con le specifiche PXE e RFC 2131. Il timeout totale è ora di 60 secondi.

Migliorata la gestione del codice Linux IPL

Una nuova versione del boot loader zipl facilita l'inclusione di correzioni e nuove funzioni nel boot loader.

Migliorate le prestazioni di dasdfmt

La gestione interna del kernel per le richieste del formato è stata aggiornata. L'uso della funzione PAV è stata abilitata per accelerare le suddette richieste. Questa funzione velocizza la formattazione di DASD molto grandi, e sarà idonea per i DASD ancora più grandi di prossima generazione.

lscss supporta le maschere dei percorsi verificati

L'utilità lscss su IBM System z, che reccoglie e mostra le informazioni dei canali di sysfs, ora è in grado di mostrare una maschera del percorso verificato durante la fase d'ascolto dei dispositivi I/O.

wireshark supporta la lettura da stdin

In precedenza quando si utilizzava come input la sostituzione del processo con file molto grandi, wireshark non era in grado di decodificare tale input; l'ultimissima versione di wireshark permette a quest'ultimo di leggere i suddetti file.

Il menu d'avvio di seabios è ora accessibile con il tasto Esc

Il menu d'avvio in seabios è ora accessibile premendo il tasto Esc. Con questa nuova impostazione è possibile accedere al menu su sistemi OS X, i quali sono in grado di intercettare alcune funzioni dei tasti, incluso quella di F12, usandole per altre funzioni.

wireshark supporta una precisione espressa in nanosecondi

In precedenza con wireshark nel formato pcapng erano inclusi solo i microsecondi; tuttavia ora con l'ultima versione di wireshark sono supportati anche i nanosecondi per timestamp più accurati.

lsdasd supporta informazioni del percorso dettagliate per DASD

L'utilità lsdasd, utilizzata per ottenere e visualizzare le informazioni sui dispositivi DASD su IBM System z, ora mostra le informazioni del percorso dettagliate, come ad esempio i percorsi in-uso e installati.

lsqeth mostra ora gli attributi della porta switch

Il tool lsqeth, usato su IBM System z per elencare i parametri di archiviazione della rete basati su qeth, include gli attributi della porta switch (mostrati come switch_attrs) nei propri output.

fdasd supporta le partizioni GPFS

L'utilità fdasd, usata per gestire le partizioni del disco su ECKD DASD su IBM System z, ora riconosce GPFS come tipo di partizione supportata.

ppc64-diag aggiornato alla versione 2.6.7

I pacchetti ppc64-diag sono stati aggiornati alla versione 2.6.7 dell'upstream. Ora sono disponibilili le correzioni e i miglioramenti rispetto alla versione precedente.

Aggiunto il supporto per OpenJDK 8 alle utilità JPackage

Anche se OpenJDK 8 è stato aggiunto al RHEL 6.6, le applicazioni Java del sistema non potevano essere eseguite a causa della mancanza del supporto OpenJDK 8 nel pacchetto jpackage-utils. Questo è stato risolto e il pacchetto jpackage-utils di RHEL 6.7 include il supporto per le applicazioni del sistema da eseguire con OpenJDK 8.

preupgrade-assistant supporta diverse modalità per l'aggiornamento e la migrazione

Per supportare le diverse modalità operative del comando preupg, sono ora disponibili delle opzioni aggiuntive nei file di configurazione. Ciò permette al tool di ritornare solo i dati necessari per la modalità operativa selezionata. Attualmente è supportata solo la modalità upgrade.