Capitolo 14. High Availability

XFS su High Availability Add On

L'uso di XFS con Red Hat Enterprise Linux 6.2 High Availability Add On come risorsa del file system è ora completamente supportato.

Supporto HA per VMWare

Le applicazioni in esecuzione all'interno dei guest basati su VMWare ora possono essere configurate per l'high availability. Ciò include anche un supporto completo all'uso del file system dello storage condiviso GFS2 all'interno dell'ambiente. È stato aggiunto altresì un nuovo agente di fencing basato sul SOAP il quale è in grado di isolare i guest quando necessario.

Miglioramenti UI amministrativi

Luci, l'UI amministrativa basata sul web per la configurazione dei cluster, è stata aggiornata in modo da includere quanto di seguito riportato:

  • Role-based access control (RBAC): permette l'uso di livelli più definiti d'accesso tramite diverse classi di utenza per l'accesso a operazioni specifiche del cluster.
  • Tempi di risposta migliorati per operazioni distruttive in un cluster.
Supporto per UDP-Unicast

IP multicasting è stata l'unica opzione supportata per un trasporto del cluster. IP multicasting ha una configurazione complessa e spesso necessita di una riconfigurazione degli interruttori di rete. In contrasto UDP-unicast offre un approccio più semplice durante il processo di impostazione del cluster e rappresenta un protocollo stabile per la comunicazione. UDP-unicast, inizialmente introdotto come Anteprima di tecnologia, è ora completamente supportato.

Integrazione del watchdog con fence_scsi

Il Watchdog è un servizio timer disponibile con Linux usato per monitorare periodicamente le risorse del sistema. Gli agenti di fencing sono stati integrati con il watchdog ed è ora possibile il riavvio di un nodo da parte di un servizio watchdog dopo l'isolamento tramite fence_scsi. Ciò elimina la necessità di un intervento manuale per il riavvio del nodo dopo che lo stesso è stato isolato tramite fence_scsi.