Capitolo 17. Aggiornamenti generali

Matahari

Con Red Hat Enterprise Linux 6.2 Matahari è completamente supportato solo su architetture x86 e AMD64. Le compilazioni per altre architetture sono considerate Anteprima di tecnologia.

Automatic Bug Reporting Tool

Red Hat Enterprise Linux 6.2 introduce l'ABRT 2.0. ABRT registra le informazioni relative ai crash del software su di un sistema locale e fornisce le interfacce (sia grafica che a linea di comando) per la notifica di problemi relativi ai vari sistemi di tracciamento incluso il supporto di Red Hat. Questo aggiornamento fornisce quanto segue:

  • Configurazione più flessibile con una nuova sintassi.
  • Plugin Out-of-process (plugin eseguiti in processi separati con comunicazione inter-process con altri processi). I vantaggi sono:
    • I bug all'interno dei plugin non interrompono il demone principale,
    • maggiore sicurezza poichè la maggior parte dei processi sono eseguiti come utenti normali (non-root),
    • i plugin possono essere scritti in qualsiasi linguaggio di programmazione.
  • La notifica dei backend viene condivisa tra tutti gli strumenti di riporto di Red Hat:
    • ABRT, sealert, tutti gli utenti di python-meh (Anaconda, firstboot)
    • Poichè tutti gli strumenti condividono la stessa configurazione, è possibile scriverlo solo una volta.

Nota

Per maggiori informazioni sulla configurazione ABRT e sulla nuova sintassi consultate la Red Hat Enterprise Linux 6.2 Deployment Guide.
Libreria matematica ottimizzata per Linux su IBM System z

Red Hat Enterprise Linux 6.2 fornisce una libreria matematica algebra lineare ottimizzata per Linux su System z, la quale permette al compilatore di generare un codice per funzioni high profile, traendo beneficio dalle ultimissime funzioni hardware.

Supporto tablet migliorato

Red Hat Enterprise Linux 6.2 migliora il supporto per dispositivi Wacom. Non sarà più necessario riconfigurare le impostazioni dei dispositivi dopo aver scollegato e ricollegato un dispositivo.

Rilevamento wireless migliorato

NetworkManager è in grado ora di eseguire la scansione delle reti wireless nello sfondo fornendo così una migliore esperienza all'utente.

Un maggiore supporto della CPU in GNOME

L'utilità gnome-system-monitor è ora in grado di monitorare i sistemi con più di 64 CPU.