4.3.2. Creazione dei gruppi di volumi in un cluster

È possibile creare i gruppi di volume in un ambiente cluster tramite il comando vgcreate, in modo simile ad una loro creazione su di un nodo singolo.
Per default i gruppi di volumi creati con CLVM su di uno storage condiviso, sono visibili a tutti i computer che possiedono un accesso allo storage condiviso. Tuttavia, sarà possibile anche creare i volumi logici quando i dispositivi di storage sono visibili solo ad un nodo all'interno del cluster usando -c n del comando vgcreate.
Il seguente comando, se eseguito in un ambiente cluster, crea un gruppo di volumi locale al nodo dal quale il comando è stato eseguito. Il comando crea un volume logico chiamato vg1 il quale contiene i volumi fisici /dev/sdd1 e /dev/sde1.
vgcreate -c n vg1 /dev/sdd1 /dev/sde1
You can change whether an existing volume group is local or clustered with the -c option of the vgchange command, which is described in Sezione 4.3.7, «Modifica dei parametri di un gruppo di volumi».
È possibile controllare se un gruppo di volumi esistente risulta essere un gruppo di volimi clusterizzato utilizzando il comando vgs, il quale mostra l'attributo c se il volume è clusterizzato. Il seguente comando mostra gli attributi dei gruppi di volumi VolGroup00 e testvg1. In questo esempio VolGroup00 non è clusterizzato mentre testvg1 risulta esserlo, come riportato dall'attributo c sotto l'intestazione Attr.
[root@doc-07]# vgs
  VG            #PV #LV #SN Attr   VSize  VFree
  VolGroup00      1   2   0 wz--n- 19.88G    0
  testvg1         1   1   0 wz--nc 46.00G 8.00M