4.3. Amministrazione del gruppo di volumi

Questa sezione descrive i comandi usati per eseguire i compiti di amministrazione del gruppo di volumi.

4.3.1. Creazione dei gruppi di volumi

To create a volume group from one or more physical volumes, use the vgcreate command. The vgcreate command creates a new volume group by name and adds at least one physical volume to it.
Il seguente comando crea un gruppo di volumi chiamato vg1 il quale contiene i physical volume /dev/sdd1 e /dev/sde1.
vgcreate vg1 /dev/sdd1 /dev/sde1
Quando i physical volume vengono usati per creare un gruppo di volumi, lo spazio del disco viene diviso per default in estensioni di 4MB. Questa è la quantità minima dalla quale la dimensione del volume logico può essere aumentata o diminuita. Un numero molto grande di estensioni non avrà alcun impatto sulle prestazioni I/O del volume logico.
Potrete specificare la dimensione dell'estensione con il comando vgcreate se il valore predefinito non risulta essere idoneo, utilizzando l'argomento -s. È possibile inserire dei limiti sul numero di logical volumes o physical ospitati dal gruppo di volumi, utilizzando gli argomenti -p e -l del comando vgcreate.
Per default un gruppo di volumi assegna estensioni fisiche seguendo regole comuni, come ad esempio non posizionare bande parallele sullo stesso physical volume. Ciò fa' parte della policy di assegnazione normale. È possibile utilizzare l'argomento --alloc del comando vgcreate, per specificare una policy di assegnazione di tipo contiguous, anywhere, o cling.
Con la policy contiguous le nuove estensioni sono adiacenti alle estensioni esistenti. Se è disponibile un numero sufficiente di estensioni per poter soddisfare una richiesta di assegnazione, e se la policy di assegnazione normal non le usa, la policy anywhere sarà in grado di farlo anche a rischio di ridurre la prestazione, a causa del posizionamento di due bande sullo stesso physical volume. La policy cling posiziona le nuove estensioni sullo stesso physical volume delle estensioni esistenti, nella stessa banda del volume logico. Queste policy possono essere modificate usando il comando vgchange.
In generale, le policy per l'assegnazione diverse da normal sono necessarie solo in casi particolari, quando è richiesto specificare un'assegnazione di estensioni non standard o non comune.
Il gruppo di volumi ed i logical volumes relativi, sono inclusi nell'albero della directory del file speciale del dispositivo all'interno di /dev con la seguente disposizione
/dev/vg/lv/
Per esempio, se create due gruppi di volumi myvg1 e myvg2, ognuno dei quali con tre logical volumes chiamati lvo1, lvo2, e lvo3, ciò creerà sei file speciali del dispositivo:
/dev/myvg1/lv01
/dev/myvg1/lv02
/dev/myvg1/lv03
/dev/myvg2/lv01
/dev/myvg2/lv02
/dev/myvg2/lv03
La dimensione massima del dispositivo con LVM è 8 Exabyte su CPU a 64-bit.