Capitolo 3. Panoramica sull'amministrazione di LVM

This chapter provides an overview of the administrative procedures you use to configure LVM logical volumes. This chapter is intended to provide a general understanding of the steps involved. For specific step-by-step examples of common LVM configuration procedures, see Capitolo 5, Esempi di configurazione LVM.
For descriptions of the CLI commands you can use to perform LVM administration, see Capitolo 4, Amministrazione di LVM con il CLI. Alternately, you can use the LVM GUI, which is described in Capitolo 7, Amministrazione di LVM con la GUI di LVM.

3.1. Creazione dei volumi LVM in un cluster

To create logical volumes in a cluster environment, you use the Clustered Logical Volume Manager (CLVM), which is a set of clustering extensions to LVM. These extensions allow a cluster of computers to manage shared storage (for example, on a SAN) using LVM. In order to use CLVM, the Red Hat Cluster Suite software, including the clmvd daemon, must be started at boot time, as described in Sezione 1.3, «LVM Logical Volume Manager (CLVM)».
Il processo di creazione dei volumi logici di LVM in un ambiente cluster, è identico alla creazione dei volumi logici di LVM in un nodo singolo. Non vi è alcuna differenza nei comandi LVM utilizzati, o nell'interfaccia GUI di LVM. Per poter abilitare i volumi di LVM che state creando in un cluster, l'infrastruttura del cluster deve essere in esecuzione e possedere un numero sufficiente di membri (quorate).
CLVM requires changes to the lvm.conf file for cluster-wide locking. Information on configuring the lvm.conf file to support clustered locking is provided within the lvm.conf file itself. For information about the lvm.conf file, see Appendice B, File di configurazione di LVM.
By default, logical volumes created with CLVM on shared storage are visible to all computers that have access to the shared storage. It is possible, however, to create logical volumes when the storage devices are visible to only one node in the cluster. It is also possible to change the status of a logical volume from a local volume to a clustered volume. For information, see Sezione 4.3.2, «Creazione dei gruppi di volumi in un cluster» and Sezione 4.3.7, «Modifica dei parametri di un gruppo di volumi»

Nota

Per utilizzare lo storage condiviso con Red Hat Cluster Suite è necessario eseguire il cluster logical volume manager daemon (clvmd) o gli agent High Availability Logical Volume Management. Se non siete in grado di utilizzare il demone clvmd o HA-LVM per ragioni operative, o perchè non siete in possesso degli entitlement corretti, allora non utilizzare il single-instance LVM sul disco condiviso poichè tale operazione potrebbe corrompere i dati. Per maggiori informazioni a riguardo contattare un rappresentante per il servizio clienti di Red Hat.
Per informazioni su come installare Red Hat Cluster Suite ed impostare l'infrastruttura del cluster consultate la Configurazione e gestione del Red Hat Cluster.