17.14. Partizionamento del sistema

If you chose to create a custom layout, you must tell the installation program where to install Red Hat Enterprise Linux. This is done by defining mount points for one or more disk partitions in which Red Hat Enterprise Linux is installed.
Partizionamento con Disk Druid

Figura 17.13. Partizionamento con Disk Druid

Il tool di partizionamento utilizzato dal programma di installazione è Disk Druid. A parte in alcuni casi particolari, Disk Druid è in grado di gestire i requisiti di partizionamento per un'installazione Red Hat Linux standard.

17.14.1. Display grafico dei dispositivi DASD

Disk Druid offre una rappresentazione grafica dei vostri dispositivi DASD.
Usando il vostro mouse, cliccate una volta per evidenziare un campo specifico nel display grafico. Fate clic due volte per modificare una partizione esistente oppure creare una partizione con lo spazio libero disponibile.
Above the display, you can review the Drive name (such as /dev/dasda), the Geom (which shows the hard disk's geometry and consists of three numbers representing the number of cylinders, heads, and sectors as reported by the hard disk), and the Model of the hard drive as detected by the installation program.
Per finire, è necessario notare quale dispositivo viene associato con /boot. I file del kernel, ed il settore del boot loader, verranno associati con questo dispositivo. Nei casi più comuni verrà utilizzato il primo DASD o SCSI LUN, ma in casi più rari tale tendenza potrebbe non essere seguita. Il numero del dispositivo verrà utilizzato quando si eseguirà nuovamente la procedura ipl del sistema precedentemente installato.