21.3. Problemi post installazione

21.3.1. Desktop grafici remoti e XDMCP

Se avete installato il sistema X Window e desiderate effettuare un log in nel vostro sistema Red Hat Enterprise Linux usando un manager grafico di log, abilitate X Display Manager Control Protocol (XDMCP). Questo protocollo permette agli utenti di eseguire un log in remoto in un ambiente desktop da qualsiasi client del sistema X Window compatibile (come ad esempio una workstation collegata alla rete o un terminale X). Per abilitare un log in remoto usando XDMCP, modificate la seguente riga nel file /etc/X11/gdm/gdm-config sul sistema Red Hat Enterprise Linux con un editor di testo come ad esempio vi o nano:
[xdmcp]

Enable=false
Modificate la riga in modo da leggere Enable=true, salvare il file, e abbandonare l'editor di testo. Selezionate il runlevel 5 per iniziare il server X:
/sbin/init 5
Dalla macchina client, iniziate una sessione X remota usando X. Per esempio:
X :1 -query s390vm.example.com
Il comando collega al server X remoto tarmite XDMCP (sostituire s390vm.example.com con l'hostname del server X remoto) e visualizza la schermata di log in remoto grafico sul display :1 del sistema client (generalmente accessibile usando la combinazione dei tasti Ctrl-Alt-F8).
Potete accedere alle sessioni del desktop remoto usando un server X nidificato, il quale apre il desktop remoto come una finestra nella vostra sessione X corrente. Xnest permette agli utenti di aprire un desktop remoto situato all'interno della loro sessione X locale. Per esempio, eseguire Xnest usando il seguente comando, sostituire s390vm.example.com con l'hostname del server X remoto:
Xnest :1 -query s390vm.example.com