Capitolo 23. Aggiornamento del vostro attuale sistema

Questo capitolo affronta i vari metodi disponibili per un aggiornamento del vostro sistema Red Hat Enterprise Linux.

23.1. Scegliere se aggiornare o reinstallare

Anche se gli aggiornamenti sono supportati da Red Hat Enterprise Linux versione 4 Update 4, potreste avere maggiore continuità effettuando un back up dei vostri dati per poi procedere all'installazione di questa release di Red Hat Enterprise Linux 5.0 attraverso la precedente installazione di Red Hat Enterprise Linux.
Per eseguire un aggiornamento da Red Hat Enterprise Linux 4 aggiornate prima il vostro sistema usando RHN.
This recommended reinstallation method helps to ensure the best system stability possible.
For more information about re-installing your Red Hat Enterprise Linux system, refer to the Whitepapers available online at http://www.redhat.com/rhel/resource_center/.
Se state utilizzando Red Hat Enterprise Linux 4 Update 4, è possibile eseguire un aggiornamento tradizionale, basato sul programma dell'installazione.
Tuttavia, prima di eseguire un aggiornamento del vostro sistema vi sono alcune cose da tener presente:
  • I file di configurazione del pacchetto individuale potrebbero non funzionare dopo aver eseguito l'aggiornamento, questo a causa di alcune modifiche in alcuni formati o strutture, nel file di configurazione stesso.
  • If you have one of Red Hat's layered products (such as the Cluster Suite) installed, it may need to be manually upgraded after the Red Hat Enterprise Linux upgrade has been completed.
  • Le applicazione di terzi o ISV potrebbero non funzionare correttamente dopo la procedura di aggiornamento.
L'aggiornamento del sistema installa le versioni aggiornate dei pacchetti attualmente installati sul vostro sistema.
Il processo di aggiornamento preserva i file di configurazione esistenti rinominandoli con l'estensione .rpmsave (per esempio, sendmail.cf.rpmsave). Tale processo genera, inoltre, una registrazione delle proprie azioni in /root/upgrade.log.

Avvertimento

Con il continuo sviluppo del software, i formati del file di configurazione possono variare. Risulta essere molto importante quindi, paragonare i vostri file di configurazione originali, ai nuovi file prima di integrare i vostri cambiamenti.

Nota

É sempre consigliabile effettuare un back up dei dati presenti nel vostro sistema. Per esempio, se state effettuando un aggiornamento oppure se state creando un sistema dual-boot, dovreste effettuare allora un back up dei dati che desiderate mantenere sul vostro disco fisso. Purtroppo si possono sempre verificare errori con una conseguente perdita dei dati.
Alcuni pacchetti aggiornati potrebbero richiedere l'installazione di altri pacchetti per poter lavorare correttamente. Se scegliete di configurare manualmente i pacchetti da aggiornare, potrebbe esservi richiesto di risolvere i problemi della dipendenza. Altrimenti, la procedura di aggiornamento si occuperà delle dipendenze installando, se necessario, pacchetti aggiuntivi non presenti nel vostro sistema.
A seconda di come è stato partizionato il sistema, il programma di aggiornamento può chiedervi di aggiungere un file swap aggiuntivo. Se il programma di aggiornamento non rileva il suddetto file con dimensioni pari al doppio della RAM, vi chiede se desiderate aggiungere un nuovo file swap. Se il vostro sistema non dispone di molta RAM (meno di 256 MB), si raccomanda di aggiungere tale file.