3.2. Montaggio di un file system

Before you can mount a GFS2 file system, the file system must exist (refer to Sezione 3.1, «Creazione di un file system»), the volume where the file system exists must be activated, and the supporting clustering and locking systems must be started (refer to Configuring and Managing a Red Hat Cluster). After those requirements have been met, you can mount the GFS2 file system as you would any Linux file system.
Per manipolare i file ACL è necessario montare il file system con l'opzione di montaggio -o acl. Se un file system è stato montato senza l'opzione -o acl, gli utenti saranno in grado di visualizzare le ACL (con getfacl), senza però poterle impostare (con setfacl).

Utilizzo

Mounting Without ACL Manipulation
mount BlockDevice MountPoint
Mounting With ACL Manipulation
mount -o acl BlockDevice MountPoint
-o acl
Opzione specifica al GFS2 che permettere la manipolazione dei file ACL.
BlockDevice
Specifica il dispositivo a blocchi dove risiede il file system GFS2.
MountPoint
Specifica la directory dove il file system GFS2 deve essere montato.

Esempio

In questo esempio il file system GFS2 presente su /dev/vg01/lvol0 viene montato sulla directory /mygfs2.
mount /dev/vg01/lvol0 /mygfs2

Utilizzo completo

mount BlockDevice MountPoint -o option
The -o option argument consists of GFS2-specific options (refer to Tabella 3.2, «Opzioni di mount specifiche al GFS2») or acceptable standard Linux mount -o options, or a combination of both. Multiple option parameters are separated by a comma and no spaces.

Nota

Il comando mount è un comando Linux. In aggiunta all'utilizzo delle opzioni specifiche al GFS2 descritte in questa sezione, è possibile utilizzare altre opzioni standard del comando mount (per esempio, -r). Per informazioni su altre opzioni del comando mount di Linux, consultare la pagina man di mount.
Tabella 3.2, «Opzioni di mount specifiche al GFS2» describes the available GFS2-specific -o option values that can be passed to GFS2 at mount time.

Tabella 3.2. Opzioni di mount specifiche al GFS2

Opzione Descrizione
acl Permette la manipolazione dei file ACL. Se un file system è stato montato senza l'opzione di montaggio acl, gli utenti saranno in grado di visualizzare le ACL (con getfacl), senza però poterle impostare (con setfacl).
data=[ordered|writeback] Una volta impostato data=ordered, i dati dell'utente modificati da una transazione, verranno scaricati sul disco prima di confermare la transazione sul disco stesso. Tale operazione dovrebbe impedire una visualizzazione da parte dell'utente, dei blocchi non inizializzati all'interno di un file dopo il verificarsi di un crash. Se invece è stato impostato data=writeback, i dati verranno scritti in qualsiasi momento sul disco, dopo che lo stesso è stato sporcato. Tale operazione non garantisce una consistenza simile a quella garantita dalla modalità ordered, ma dovrebbe essere più veloce sotto alcuni carichi di lavoro. La modalità predefinita è ordered.
ignore_local_fs
Attenzione: Questa opzione non dovrebbe essere usata quando i file system GFS2 risultano essere condivisi.
Forza GFS2 a trattare il file system come se fosse un file system multihost. Per default utilizzando lock_nolock si abilitano automaticamente localcaching e localflocks.
localcaching
Attenzione: Questa opzione non dovrebbe essere usata quando i file system GFS2 risultano essere condivisi.
Indica a GFS2 che è in esecuzione come file system locale. GFS2 può a sua volta abilitare le capacità di ottimizzazione selezionate, che non risultano disponibili durante l'esecuzione in modalità cluster. Il flag localcaching viene abilitato automaticamente da lock_nolock.
localflocks
Attenzione: Questa opzione non dovrebbe essere utilizzata quando i file system GFS2 sono condivisi.
Indica a GFS2 di far eseguire flock e fcntl al livello VFS (virtual file system). Il flag localflocks viene automaticamente abilitato da lock_nolock.
lockproto=LockModuleName Permette all'utente di specificare il protocollo di blocco da usare con il file system. Se LockModuleName non risulta essere specificato, il nome del protocollo di blocco viene letto dal file system superblock.
locktable=LockTableName Permette all'utente di specificare la tabella di blocco da usare con il file system.
quota=[off/account/on] Abilita o disabilita i quota per un file system. L'impostazione dei quota in modo da essere in uno stato account, causa una gestioen corretta delle statistiche di utilizzo per UID/GID da parte dei file system; i valori limiti e di avvertimento vengono ignorati. Il valore predefinito è off.
upgrade Aggiorna il formato on-disk del file system in modo da poterlo utilizzare da versioni più recenti di GFS2.