1.2.2. Differenze aggiuntive tra GFS e GFS2

This section summarizes the additional differences in GFS and GFS2 administration that are not described in Sezione 1.2.1, «Nomi del comando di GFS2».

Context-Dependent Path Names

GFS2 file systems do not provide support for context-dependent path names, which allow you to create symbolic links that point to variable destination files or directories. For this functionality in GFS2, you can use the bind option of the mount command. For information on managing pathnames in GFS2, see Sezione 3.11, «Bind Mounts e Context-Dependent Path Names».

Modulo gfs2.ko

Il modulo del kernel che implementa il file system GFS è gfs.ko. Il modulo del kernel che implementa il file system GFS2 è gfs2.ko.

Come abilitare il Quota Enforcement in GFS2

In GFS2 file systems, quota enforcement is disabled by default and must be explicitly enabled. To enable and disable quotas for GFS2 file systems, you use the quota=on|off|account option for the mount command. For information on enabling and disabling quota enforcement, see Sezione 3.4.4, «Abilitazione/Disabilitazione Quota Enforcement».

Data Journaling

GFS2 file systems support the use of the chattr command to set and clear the j flag on a file or directory. Setting the +j flag on a file enables data journaling on that file. Setting the +j flag on a directory means "inherit jdata", which indicates that all files and directories subsequently created in that directory are journaled. Using the chattr command is the preferred way to enable and disable data journaling on a file.

Come aggiungere i journal dinamicamente

In GFS2 file systems, journals are plain (though hidden) files instead of embedded metadata. This means that journals can be dynamically added as additional servers mount a filesystem. For information on adding journals to a GFS2 file system, see Sezione 3.6, «Come aggiungere i journal ad un file system».

parametro atime_quantum rimosso

Il file system GFS2 non supporta il parametro regolabile atime_quantum, il quale può essere utilizzato dal file system GFS per specificare la cadenza degli aggiornamenti atime. GFS2 supporta le opzioni di montaggio relatime e noatime. L'opzione di montaggio relatime è consigliata per avere un comportamento simile all'impostazione del parametro atime_quantum in GFS.

data= opzione del comando mount

Quando si esegue il montaggio del file system GFS2, è possibile specificare l'opzione data=ordered o data=writeback del comando mount. Una volta impostato data=ordered, i dati dell'utente modificati da una transazione verranno scaricati sul disco prima di confermare la transazione sul disco stesso. Tale operazione dovrebbe impedire una visualizzazione da parte dell'utente, dei blocchi non inizializzati all'interno di un file dopo il verificarsi di un crash. Se data=writeback è stato impostato i dati verranno scritti in qualsiasi momento sul disco, dopo che lo stesso è stato già utilizzato. Tale operazione non garantisce una consistenza simile a quella garantita dalla modalità ordered, ma dovrebbe essere più veloce sotto alcuni carichi di lavoro. La modalità predefinita è ordered.

Il comando gfs2_tool

Il comando gfs2_tool supporta un set diverso di opzioni per GFS2 rispetto al comando gfs_tool per GFS:
  • Il comando gfs2_tool supporta un parametro journals il quale stampa le informazioni relative al journal attualmente configurato, incluso il numero di journal contenuti da un file system.
  • Il comando gfs2_tool non supporta il flag counters, usato dal comando gfs_tool per visualizzare le statistiche di GFS.
  • The gfs2_tool command does not support the inherit_jdata flag. To flag a directory as "inherit jdata", you can set the jdata flag on the directory or you can use the chattr command to set the +j flag on the directory. Using the chattr command is the preferred way to enable and disable data journaling on a file.

Il comando gfs2_edit

Il comando gfs2_edit supporta un set diverso di opzioni per GFS2 rispetto al comando gfs_dit per GFS.