1.3.4. Il Cluster Configuration System

The Cluster Configuration System (CCS) manages the cluster configuration and provides configuration information to other cluster components in a Red Hat cluster. CCS runs in each cluster node and makes sure that the cluster configuration file in each cluster node is up to date. For example, if a cluster system administrator updates the configuration file in Node A, CCS propagates the update from Node A to the other nodes in the cluster (refer to Figura 1.7, «CCS Overview»).
CCS Overview

Figura 1.7. CCS Overview

Other cluster components (for example, CMAN) access configuration information from the configuration file through CCS (refer to Figura 1.7, «CCS Overview»).
Accessing Configuration Information

Figura 1.8. Accessing Configuration Information

Il file di configurazione del cluster (/etc/cluster/cluster.conf) è un file XML che descrive le seguenti caratteristiche:
  • Nome del cluster — Mostra il nome del cluster, il livello della revisione del file di configurazione, e le proprietà di base sul tempo necessario per l'esecuzione del fencing, usate quando un nodo si unisce al cluster o viene isolato.
  • Cluster — Mostra ogni nodo del cluster, specificandone il nome, l'ID ed il numero di voti del quorum del cluster insieme al metodo per il fencing corrispondente.
  • Fence Device — Mostra i dispositivi per il fencing nel cluster. I parametri variano a seconda del tipo di dispositivo. Per esempio, per un controllore dell'alimentazione usato come un dispositivo per il fencing, la configurazione del cluster definisce il nome del controllore dell'alimentazione, l'indirizzo IP relativo, il login e la password.
  • Risorse gestite — Mostrano le risorse necessarie per creare i servizi del cluster. Le risorse gestite includono la definizione dei domini di failover, delle risorse (per esempio un indirizzo IP), e dei servizi. Insieme, le risorse gestite definiscono i servizi del cluster ed il comportamento del failover dei servizi del cluster.